Nicola Cosentino, ex sottosegretario all’Economia del governo Berlusconi e coordinatore campano di Forza Italia, è stato condannato a 9 anni di carcere perché riconosciuto colpevole di concorso esterno in associazione camorristica. Accuse che ‘Nick ‘o mericano‘ ha sempre respinto, così come è successo durante l’intervista con Servizio Pubblico andata in onda il 18 gennaio 2013. “Io sono la vittima di un complotto di pentiti, perché – ha detto Cosentino – ho fatto parte di un governo che ha votato tante leggi contro la camorra. Io la camorra la schifo e schifo i camorristi. Io non ho mai avuto la possibilità di difendermi”