Tre uomini oggi hanno perso la vita, tutti vittime della montagna. I tre incidenti sono avvenuti in Piemonte in località differenti: il primo nella zona del passo dei Salati, tra Piemonte e Valle d’Aosta, dove a perdere la vita è stato un alpinista 50enne, precipitato da 3.200 metri mentre percorreva un passaggio attrezzato della cresta dello Stolemberg. L’uomo non era solo, il suo compagno di scalata è rimasto gravemente ferito.

Mentre il secondo è accaduto in Valsesia, sempre in Piemonte, dove la stessa sorte è toccata a un altro escursionista, precipitato dalla ferrata Falconera, rimanendo ucciso sul colpo. Sul posto è arrivato il Soccorso Alpino, che ha recuperato il corpo dell’uomo. I due luoghi degli incidenti si trovano a poca distanza l’uno dall’altro.

L’ultimo incidente è avvenuto nel Torinese, nella zona di Chialamberto, in Val Grande (una delle Valli di Lanzo). In questo caso l’uomo è precipitato da 1.400 metri di altitudine, mentre affrontava i Torrioni del Biollé. Alcuni scalatori, impegnati su una vicina parete, hanno dato l’allarme ai soccorsi. Pochi giorni fa, altri due alpinisti esperti avevano perso la vita, sempre a causa di una caduta, sul Gran Sasso.