“Addio Letizia Leviti, amica meravigliosa, collega di grande talento. Resterai sempre nei nostri cuori @SkyTG24″. Emilio Carelli, ex direttore di SkyTg24, annuncia così su Twitter la morte della giornalista televisiva. Aveva 45 anni. Era gravemente malata da due anni. Lascia il marito, Giovanni Varoli, e tre bambini.

Il sito di SkyTg24 ha pubblicato online il messaggio di addio della cronista. “Il nostro lavoro è verità, dobbiamo essere onesti intellettualmente, sempre”, ha detto rivolgendosi ai suoi colleghi. Poi ha proseguito: “E’ molto importante riconoscere le cose più importanti della propria vita. Non trascurate le vostre famiglie, il lavoro non deve dominarci, nemmeno la malattia deve dominarci. E’ importante sapere amare la propria famiglia, il proprio lavoro, i propri amici e nemici. Arrabbiarsi, ma amare. Il senso della vita è solo l’amore, che spinge a fare le cose migliori nel corso della vita. E quando succede una cosa come quella accaduta a me è bello sentirsi pieni, in pace col mondo, sentire che si sia fatto quello che si voleva fare con sincerità, anche pagando un prezzo”. Tanti i messaggi di cordoglio sui social network, che rilanciano il suo videomessaggio.

Nel 2009 Letizia Leviti si era candidata a sindaco proprio a Bagnone a capo di una lista civica sostenuta dal Pdl. Lascia il marito e tre figli. Dopo la laurea in filosofia e quella in filologia, nel 1995 aveva iniziato a collaborare con diversi giornali, tra cui il Corriere Apuano e La Nazione a Pisa e Carrara. Vincitrice di un concorso per giornalisti al Parlamento Europeo, divenne responsabile dell’ufficio stampa della Scuola superiore di studi e di perfezionamento Sant’Anna di Pisa. Giornalista professionista dal 2003, è stata nella redazione romana di Sky TG24 prima in veste di conduttrice e poi di inviata di guerra. Ha pubblicato diversi libri di carattere letterario e di costume e curato alcune antologie di poesie che contengono anche suoi brani. A Carrara ha presentato diverse edizioni del festival “Convivere”. Domenica 24 luglio alle 17,30 i funerali nella chiesa di San Nicolò a Bagnone.