Il 22 luglio, giorno del quindicesimo anniversario della morte di Indro Montanelli, su SkyArte HD andrà in onda alle 21.10 l’anteprima del film Indro. L’uomo che scriveva sull’acqua. Diretto da Samuele Rossi e prodotto da Echivisivi e Alkermes, questo originale docufilm ripercorre le tappe salienti della vita del grande giornalista; l’adesione al fascismo, il disinganno seguito alla guerra d’Abissinia, l’arresto da parte dei tedeschi e la condanna a morte, le prime corrispondenze dalla Finlandia per il Corriere della sera, quelle dalla rivoluzione di Budapest repressa dai carrarmati dall’Armata rossa (nelle quali riuscirà a scontentare sia i moderati che i comunisti), la fondazione del Giornale nuovo, la gambizzazione da parte delle Brigate Rosse, la rottura con Silvio Berlusconi e la nascita della Voce.

E’ la storia del Novecento osservata con gli occhi del più grande giornalista del secolo; la narrazione procede mescolando frammenti d’epoca, la rilettura di alcuni degli articoli più celebri affidata agli attori Roberto Herlitzka  e Domenico Diele (rispettivamente nei panni del Montanelli maturo e di quello giovane), le testimonianze, tra le altre, di Paolo Mieli, Beppe Severgnini, Marco Travaglio, Sandro Gerbi,  Raffaele Liucci, Tiziana Abate (l’inviato della Voce a cui volle dettare le sue memorie). Dopo l’anteprima di SkyArte L’uomo che scriveva sull’acqua approderà nelle sale cinematografiche nel prossimo autunno.