Il rapper Achille Lauro scende dal palco e tira uno schiaffo a uno spettatore. Poi risale sul palcoscenico e urla al microfono: “Domani pubblicità, pubblicità”. È successo domenica sera al Bisboccia Fest, a Carnago, in provincia di Varese. L’episodio ha subito innescato un fiume di polemiche che hanno poi spinto il rapper romano, il pupillo di Marracash che lo ha scoperto, a scrivere un post su Facebook in cui ha spiegato il suo assurdo gesto: “Volevamo spendere due parole su quello che è successo. Abbiamo suonato ad un festival con ingresso gratuito, tra le tantissime persone presenti lì per divertirsi, un ragazzo dell’età mia, se non più grande, palesemente ubriaco che voleva attirare l’attenzione come un adolescente, oltre a comportarsi in modo incivile – ha scritto – in mezzo al pubblico, ha lanciato una bottiglia piena che è andata a finire sulla consolle facendo saltare l’impianto del festival per 20 minuti. Tutto questo, oltre a rischiare di fare 10mila euro di danni all’organizzazione che ha investito per dare l’opportunità a tutti di entrare gratuitamente, ha rischiato di far male alle persone presenti. Insomma se lo meritava o no questo scemo un bello schiaffo?”
(video tratto dal canale Youtube sudocuuu)