Prendi calciatori famosi e piloti da corsa, poi inverti i ruoli. Viene fuori il Dream Job Swap, come lo chiama la Nissan. Ma soprattutto una giornata particolare in cui i campioni del Manchester City hanno “ceduto” i propri scarpini ai driver della Nissan GT Academy, ricevendo in cambio tute, guanti e caschi.

Poi David Silva, Bacary Sagna, Eliaquim Mangala e Fernando sono scesi in pista (anziché in campo) al volante di una Nissan Juke Nismo Rs, affiancati dai piloti “veri”, correndo testa a testa in una reale sessione di prove motoristiche.

Solo una trovata promozionale? In parte si, anche perché la casa giapponese è sponsor della Champions League. Ma l’idea dello scambio di ruolo è stata anche ispirata da uno studio commissionato da Nissan in cui emerge che un ragazzo su cinque, di età compresa tra 9 a 13 anni, considera un sogno la carriera di calciatore professionista.

E poco meno di uno su sei (il 16%), crede che quella del calciatore sia la carriera più esaltante, mettendola in cima al sondaggio. Seguita da più di un quarto (26%) che ha votato il calciatore come il lavoro più emozionante al mondo.

I giovani sognano anche di seguire il percorso di piloti della Nissan GT Academy, con il 64% dei 1.000 intervistati che evidenzia come “imparare a guidare” sia un traguardo esaltante, con la figura del pilota al secondo posto (19%) tra i lavori più emozionanti al mondo.