Irina Livshun, modella kazaka di 31 anni, si è uccisa perché era diventata troppo vecchia per le passerelle e non trovava più lavoro. La giovane, secondo quanto riportato dal Daily Mail, si sarebbe data fuoco nel suo appartamento di Almaty, nel sud del Kazakhstan, dove sono stati trovati i resti ormai carbonizzati del corpo. Il suicidio sarebbe avvenuto con una bomboletta di gas trovata sul posto.

La sua carriera aveva avuto un certo successo fino allo scorso novembre, quando ha cominciato ad avere difficoltà a trovare nuovi ingaggi. Da allora, hanno raccontato alla polizia amici e parenti, la giovane donna si era sempre più isolata, cadendo in depressione e minacciando più volte il suicido.

La sua pagina di VKontakte, l’equivalente russo di Facebook, è stata inondata di messaggi di cordoglio.