La notizia de giorno è una doppia notizia, e entrambe le notizie sono a loro modo clamorose. Primo, la tanto annunciata reunion dei Guns N’ Roses storici si rifarà. Secondo, la reunion dei Guns N’ Roses storici si rifarà al Coachella Festival, che per la prima volta avrà due headliner su tre in ambito di musica elettronica, oltre ai Guns, appunto, LCD Soundsystem e Calvin Harris.
Due buone notizie, quindi, in un 2016 che era partito decisamente male con la tragica scomparsa di Primo Brown e Natalie Cole.

Partiamo dai Guns. Dopo esattamente ventidue anni Axl Rose tornerà a dividere il palco con Slash e Duff McKagan, il 16 e il 23 aprile al Coachella Festival, a Indio, in California. A dare la notizia della partecipazione al Coachella, su Twitter, lo stesso Axl Rose, per anni il solo membro della band storica a essere rimasto in lineup. Ma a confermare che della versione originale della band sono stati Slash e McKagan, che sempre su Twitter hanno pubblicato il logo della band, confermando voci che si rincorrevano da tempo. Nulla hanno oer ora detto Steven Adler e Izzy Stradlin, rispettivamente batterista e chitarrista ritmico.

E anche Matt Sorum, sostituto della prima ora di Adler. La loro presenza risulta quindi in forse. Nonostante questo i fan della band si sono giustamente scatenati, dimostrando tutto il loro entusiasmo. Ora si attendono altri dettagli, anche riguardo alle future mosse della band. Si parla di altre partecipazioni a Festival e di un successivo tour mondiale,e ma in molti sperano in un nuovo album, visti i biblici tempi della band, più che una speranza una Chimera.

Quanto al Coachella, la massiccia presenza in cartellone di artisti provenienti dall’elettronica, con addirittura due headliner su tre, ha fatto storcere il naso a molti puristi, che si sono sentiti traditi dal festival, uno dei principali cartelloni in America. In realtà, da sempre, il Coachella per sua stessa natura mescola i generi, alternando artisti provenienti da scene differenti. Vedere, come nel caso del 2016, Ellie Goulding seguire Sufjan Stevens, Ice Cube aprire per i Guns o Sia e Calvin Harris arrivare sullo stesso palco dove hanno suonato Beach House e Rancid non solo è normale, ma parte del bel meccanismo. Sicuramente quest’anno i riflettori saranno puntati su Axl, Slash e soci, ma anche le altre serate hanno nomi di prestigio che valgono il prezzo del biglietto, in prevendita già da domani, 6 gennaio.