“Con un poco di zucchero la pillola va giù”: ne era convinta Mary Poppins/Julie Andrews, oggi lo sono meno alcuni dei suoi fan, che proprio non riescono ad mandar giù l’idea che il film del 1964 possa essere riadattato.

La rivista statunitense Entertainment Weekly ha diffuso la notizia che la Disney sta lavorando a un nuovo musical live-action con protagonista la magica bambinaia. La storia si svolgerà nella Londra della Grande depressione, circa 20 anni dopo il classico Mary Poppins, e prenderà spunto dai racconti per ragazzi della scrittrice Pamela Lyndon Travers che seguirono il primo romanzo e furono scritti tra il 1934 e il 1988. Il nuovo progetto, che non sarà un sequel, racconterà altre avventure di Mary Poppins con la famiglia Banks.

Gli studios hanno assoldato nuovamente Rob Marshall, il regista di Into the Woods, e i produttori John DeLuca and Marc Platt, che hanno portato sul grande schermo lo spettacolo del commediografo Stephen Sondheim, già grande successo di Broadway. Ci sono altri grandi nomi nel team: per le musiche, la coppia di autori Marc Shaiman e Scott Wittman, che in passato hanno firmato le musiche di Hairspray e Smash, sono al lavoro per comporre i brani originali e la colonna sonora; David Magee, Finding Neverland e Vita di Pì, è al lavoro sulla sceneggiatura.

Non tutti gli ammiratori di Mary Poppins hanno preso bene la notizia, e su Twitter l’hashtag #MaryPoppins è entrato nella lista dei trends: