L’estate sta finendo, recitava una hit dei Rigeira nel lontano 1985, ma per fortuna quella del 2015 ha ancora lungo corso, riservandoci appuntamenti musicali di tutto rispetto. Partiamo dal sud e dalle isole. Per gli amanti della musica classica e contemporanea segnaliamo subito l’8° International Chamber Music Festival “Bosa Antica”, dodici giorni (15-26 luglio) di concerti, master class, stage e seminari che porteranno a Bosa, in provincia di Oristano, oltre 100 musicisti provenienti da ogni parte del mondo. A Ravello poi, nel corso della 63esima edizione del Ravello Festival iniziata il 20 giugno e in corso fino al 5 settembre, si susseguono quest’anno nomi del calibro di Philippe Glass, Laurie Anderson, Nicola Piovani, Janine Jansen, la Junge Philharmonie di Vienna e tantissimi altri grandi protagonisti del mondo classico e contemporaneo.

Come non ricordare il grande Festival della Valle Ditria di Martina Franca (15 luglio-4 agosto), che giunto quest’anno alla sua 41esima edizione si aprirà con la prima assoluta di una nuova opera, Le braci di Marco Tutino. Non possiamo poi dimenticare il Taormina Lirica che, in programma quest’anno fino al 27 settembre, porta nel cuore della storia, all’interno del suo celebre Anfiteatro Greco (III sec. a.c.) la grande tradizione lirico-sinfonica. Infine MusicAma Calabria, il festival che si estende da giugno fino al mese di novembre e che può vantare un programma di ben 60 eventi concertistici diffusi su tutto il territorio regionale per contribuire a portare la musica fin nei comuni più piccoli.

Agli appassionati di jazz non potranno sfuggire due grandi eventi: il Roccella Jazz Festival che giunto alla sua 35esima edizione si attesta, appena dopo l’Umbria Jazz, come la più antica manifestazione jazzistica in Italia (11-22 agosto); il Peperoncino Jazz Festival che, a partire dal primo maggio e proseguendo fino al 10 settembre, porta in giro per la Calabria una lunga schiera di piccoli e grandi nomi della scena jazz nazionale e internazionale. Ma andiamo oltre, perché e’ per gli amanti della scena rock che sud e isole danno del loro meglio, a partire dallo Zanne Festival di Catania che, dal 16 al 19 luglio, ospita ai piedi dell’Etna una miriade di band provenienti da ogni parte del mondo: imperdibile la serata d’apertura coi Franz Ferdinand.

Sempre in Sicilia, a Castelbuono, si terra’ dal 6 al 9 agosto l’Ypsigrock Festival che, eletto quest’anno miglior festival d’Italia, può davvero vantare nel corso delle passate edizioni nomi di primissimo piano: Belle and Sebastian, Moderat, Editors, Alt-J, Primal Scream, Mogwai e Uzeda sono solo alcune delle grandi formazioni che passano quest’anno il testimone ai Notwist, Future Island, Kate Tempest, The Sonics e tanti altri. In provincia di Salerno, a Marina di Camerota, si terra’ poi la XIX edizione del Meeting del Mare (15-24 luglio), manifestazione che oltre alla musica presenta un ventaglio di attività che spaziano dalla danza alle installazioni fino alle azioni teatrali e agli incontri d’autore: tra i grandi nomi, quest’anno, Carmen Consoli.

A Lamezia Terme, infine, avrà luogo la terza edizione del Color Fest, giovane ma agguerrito evento nel corso del quale, nell’unica giornata del 2 agosto, si susseguiranno nella splendida cornice del Parco Mitoio i Verdena, The Soft Moon e IoSonoUnCane. E che ne e’ della musica elettronica? Sequencer, sintetizzatori e computer saranno il centro gravitazionale del Frac Festival (24-26 luglio), evento che, alla sua prima edizione, riesce già a portare nella cornice del Castello Rinascimentale di Aieta (CS) un vero tsunami di suoni ed esperienze elettronico-contemporanee, in un mix tra arti visive, performance e live electronics.

Infine, la taranta. Il sud può, da qualche decennio, vantare ormai come prassi consolidata i festival di tarante e tarantelle, tra i quali l’itinerante La Notte della Taranta si attesta non solo come il più celebre, ma anche come uno tra i più importanti festival di cultura popolare di tutta Europa. Quest’anno il concertone finale di Melpignano, ultima tappa del festival salentino, (22 agosto) ospiterà Luciano Ligabue che, come da tradizione, si cimentera’ in una personale reinterpretazione di brani popolari della tradizione salentina. Altro incubatore di tarante e tarantelle e’ il calabrese Kaulonia Tarantella Festival, che nel mese di agosto di ogni anno porta la cultura popolare a divenire protagonista di una kermesse nel corso della quale si sono finora avvicendati nomi del calibro di Roy Paci, Antonella Ruggiero, Mario Venuti, Eugenio Bennato e tanti altri grandi artisti.

In chiusura un ultimo festival, un grande appuntamento che sfugge alle classificazioni di genere ospitando ogni anno nomi che spaziano dalla classica al jazz, dal pop al rock: si tratta di Armonie d’Arte che, nella splendida cornice del Parco archeologico di Scolacium di Borgia (CZ), vanta un curriculum artistico di livello mondiale: da Pat Metheny a Keith Jarrett, dal duo Bollani/Corea a Zubin Metha, Riccardo Muti e Mario Biondi. Quest’anno, per la sua nuova edizione, due tra le più grandi voci al mondo, rispettivamente in ambito jazz e lirico: Bobby McFerrin e José Carreras. Fine della prima puntata (segue il centro-nord).