Fabio e Mingo, dopo il silenzio seguito alla loro sospensione da Striscia La Notizia, sono stati scovati da Tv Sorrisi e Canzoni che ha strappato loro le prime parole dopo la vicenda. Mingo – secondo quanto riportato dal sito – ha subito dichiarato di non poter rilasciare interviste ma, provocato dall’insistenza, ha aggiunto: “Francamente non ne sappiamo nulla, sono caduto dalle nuvole. Sappiamo quello che sapete anche voi e non riusciamo a metterci in contatto con Antonio Ricci né con la produzione. Non sappiamo cosa pensare, se sia una trovata di Ricci. Non siamo preoccupati, se avessimo fatto qualcosa lo saremmo, invece siamo sereni”. Anche Fabio, sorprendentemente, ha confermato a Tv Sorrisi e Canzoni le parole del collega: “Sicuramente nei prossimi giorni qualcuno ci farà sapere qualcosa in più, ma noi non sappiamo cosa dire, non riusciamo a capire: la situazione è surreale. In questi giorni le persone ci fermano per strada e ci chiedono spiegazioni: abbiamo avuto una prova dell’affetto della gente, sono tutti dalla nostra parte”.

Mentre si cerca di capire i motivi della sospensione di Fabio e Mingo, il programma di Antonio Ricci ha annunciato sul suo sito la ricerca di nuovi inviati: “Amici, Striscia la Notizia è alla ricerca di nuovi inviati/e. Fateci pervenire al più presto un vostro servizio ‘dimostrativo’, della durata non superiore ai 4 minuti. Tra gli altri, inoltre, cerchiamo anche inviati/e con laurea in giurisprudenza. Vi aspettiamo. Ciao Besughi”.

Nei giorni scorsi l’allontanamento dei due collaboratori pugliesi è arrivato con una dichiarazione del Gabibbo: “Dato che noi non siamo Masterchef, abbiamo sospeso Fabio e Mingo per alcune segnalazioni giunte alla redazione pugliese di Striscia, e saranno sospesi finché non le avremo verificate”. Da allora è piombato il silenzio sulla vicenda, sia da parte del Tg satirico – che tramite il suo ufficio stampa scarica le domande con un secco: “Non possiamo aggiungere altro” – sia da parte di Fabio e Mingo che non hanno proferito parola fino a quando sono stati braccati da Tv Sorrisi e Canzoni.

Sul web nel frattempo si sono susseguite ipotesi e ironia, dalla presunta denuncia del direttore dell’Asl di Pescara per un servizio a suo avviso non corretto, alla moglie “invadente” di Mingo che avrebbe iniziato a firmare i servizi al posto di Fabio, fino alla bufala attribuita erroneamente a Tgcom24, e poi smentita, circa un loro coinvolgimento in una storia di stupefacenti.

Tra chi pensa che si tratti di una mossa di Antonio Ricci per attirare maggiore attenzione sul programma e chi, su Facebook, sostiene la pagina “Fabio e Mingo liberi subito”, intanto Striscia La Notizia sponsorizza la ricerca di nuovi volti per il suo Tg satirico.