Al Guardian arriva una direttrice donna. Il dodicesimo nella storia del giornale britannico, ma la prima a ricoprire questo ruolo dalla sua fondazione, 194 anni fa. Kath Viner prende il posto lasciato oggi dopo 20 anni da Alan Rusbridger alla guida del quotidiano vincitore del premio Pulitzer.

Laureata a Oxford, Viner era stata scelta dai giornalisti del quotidiano, anche se la decisione definitiva su di lei è arrivata oggi dallo Scott Trust (società proprietaria del gruppo editoriale), che Rusbridger è stato chiamato a presiedere. Cresce così il numero delle donne direttore di giornale nel Regno Unito; hanno infatti già direzioni “in rosa” l’Independent On Sunday, il Sun On Sunday, il Daily Star e l’Evening Standard.

Viner era il direttore dell’edizione Usa del Guardian. Con gli altri candidati alla direzione che avevano risposto all’annuncio postato sul sito a inizio gennaio aveva presentato il suo piano editoriale alla redazione che l’aveva eletta direttore. Adesso la nomina ufficiale ratificata dall’editore.