Uno degli scandali più grandi della sanità lombarda riguarda la Maugeri che ha patteggiato ammettendo di aver pagato la Regione per ottenere prestazioni. In questa vicenda l’ex governatore Formigoni è rinviato a giudizio per associazione a delinquere e corruzione. La nuova giunta Maroni ha chiesto alla direzione della Maugeri un maxi risarcimento di 230 milioni di euro equivalente a rimborsi gonfiati di dieci anni di prestazioni. Naturalmente questo avrebbe provocato un fallimento delle strutture prevalentemente destinate alla riabilitazione.

Si parla in questi giorni del possibile accordo con il Pirellone in cui la Maugeri pagherà solo due milioni di euro, oltre al 50% di azioni della nuova società che garantirà l’attività sanitaria futura. A fronte di ciò la Regione si ritirerebbe dal processo. I lavoratori sono comunque preoccupati del passaggio ad una nuova società visto che la Fondazione S. Maugeri, accreditata come Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico in collaborazione con l’Università, potrebbe perdere la connotazione. Senza considerare che i lavoratori hanno votato a maggioranza un accordo del costo del lavoro per salvare il loro posto senza averne in realtà certezze.

La nuova Giunta, che ricordiamo ha cambiato addendi ma non estrazione politica (Formigoni-Bresciani versus Maroni-Mantovani) accetta un rimborso risicato con la scusa nobile di salvare posti di lavoro. In realtà la nuova Giunta ritirerà la sua costituzione come parte civile al processo penale contro la precedente Giunta che omettendo di fare controlli ha permesso un simile ed inutile utilizzo di soldi dei cittadini. Si passa da 230 milioni di euro a 2 milioni di euro in modo così veloce come se fossero soldi dell’ex governatore mentre sono soldi dei cittadini.

Formigoni non ha nulla da dire? Non è forse che solo controlli seri randomizzati sui pazienti come dico da anni avrebbero potuto limitare l’abuso di potere di soggetti come Formigoni che ancora manteniamo nelle vesti di senatore? Siamo sicuri che il ritiro della Regione dal procedimento penale contro la Maugeri non possa influenzare il coinvolgimento degli altri imputati a partire proprio dal Celeste?