“Io vado avanti nel mio lavoro, le parole del presidente del Consiglio sono giuste. La spending review è troppo importante per essere legata a una persona”. Così Carlo Cottarelli, commissario alla revisione della spesa, al fattoquotidiano.it, respinge l’ipotesi di dimissioni. Il presidente del consiglio Matteo Renzi, nei giorni scorsi, lo aveva liquidato: “Non è Cottarelli il punto fondamentale, la spending review la facciamo anche se va via”. Il commissario, a margine dell’audizione in Commissione bicamerale per l’attuazione del Federalismo fiscale, ha spiegato i prossimi impegni: “Entro oggi voglio consegnare il progetto sulle società partecipate”. Le dimissioni, per il momento, sono rimandate  di Nello Trocchia