“Let people know that enough is enough.”
Rick Schreiber, direttore della discarica di McKenzie County, North Dakota

Succede a Watford City, contea di McKenzie, North Dakota, la culla del fracking. Camion carichi di materiale radioattivo dai campi dei fracking che perdono fluidi tossici e che non si sa dove mettere. Si tratta dei cosiddetti “filter socks”, ordinariamente usati per filtrare l’acqua usata durante le operazioni di fracking e che alla fine restano impregnati di materiale di scarto, sali, metalli e materiale radioattivo, di solito radio.

Il dipartimento della salute dello Stato del North Dakota vieta che lo smaltimento dei filtri avvenga in discarica e impone invece che siano mandati presso centri specializzati che non esistono nel North Dakota.  Ergo, le ditte petrolifere devono mandare i loro filter socks fuori dallo Stato: Colorado, Texas o South Dakota che sono invece attrezzati per questo tipo di rifiuti. Ma siccome sanno benissimo che questo è costoso, cercano in qualche modo di trovare soluzioni “creative” al problema dello smaltimento di materiale tossico, cercando di mandare i filter socks in discarica anche se non si può.

Molto spesso ci riescono. E infatti di filter socks radioattivi ne hanno trovati nelle riserve degli indiani, sui cigli delle strade e nei cestini regolari dell’immondizia. Il capo della discarica di McKenzie County si chiama Rick Schreiber e a un certo punto ha deciso di usare i metodi forti: ha installato una serie di centraline all’ingresso della sua discarica e ogni volta che passa un filter sock e che suona, sono 1,000 dollari di multa. Nel solo 2013 ne hanno confiscati 985.

La scorsa settimana però Mr. Schreiber ha visto camion perdere fluidi tossici senza neanche che fingessero di prendere precauzioni: non ci ha visto più e ha chiamato tutte le autorità a livello locale, statale e federale. Dice: “When you can clearly see liquid dripping and running off, there are violations. When the socks are that orange color, we know they’re hot. This is the most filter socks I’ve ever seen.” / “Quando vedi chiaramente i liquidi che gocciolano e che scorrono via, queste sono delle violazioni. Quando i filter socks sono arancione sappiamo che sono altamente radioattivi. Questo e’ il maggior numero di filter socks che abbia mai visto. ”

Secondo le leggi del North Dakota i livelli di radiazione oltre i 5 picocurie sono dannosi per la salute. I filter socks sequestrati da Mr. Schreiber arrivano a 1,000 picocuries – 200 volte superiore al limite legale. A volte il livello di radioattività è così elevato che i sensori vanno in tilt. Mr. Schreiber dice che le ditte del petrolio e del gas sanno benissimo cosa stanno facendo, che questi filtri sono radioattivi e che c’è bisogno di maggiori regolamentazioni.

Il dipartimento della salute del North Dakota, per tutta risposta sta pensando a sé e come alzare il limite del livello di radioattività tollerato dalle discariche dello Stato, se è il caso di costruirne di nuove e se magari seppellire i filter socks sottoterra. Evviva il fracking.

Qui le immagini dei filter socks radioattivi