Quentin Tarantino non girerà The Hateful Eight, il nuovo western su cui stava lavorando: una delle sei persone che avevano tra le mani la nuova sceneggiatura l’ha pubblicata online, e il regista si è sentito così deluso da decidere di non portare avanti il progetto. “Sono molto, molto depresso. Avevo finito il copione, la prima bozza, e non intendevo girarlo fino al prossimo inverno, da qui ad un anno” ha raccontato al sito Deadline, a cui ha rivelato di averlo inviato solo un pugno di attori e collaboratori, che avrebbero dovuto essere affidabili. “L’ho dato a sei persone”, si tratta di colleghi e amici di lunga data. Intanto sui siti americani iniziano a trapelare i dettagli sulla sceneggiatura del film.

“Ne ho dato una copia a uno dei produttori di ‘Django Unchained’, Reggie Hudlin. Lui l’ha mostrato a un agente che è andato a casa sua – ha detto il cineasta – questo è un tradimento, anche se l’agente, alla fine, non lo ha tenuto. Ho dato il copione a tre attori: Michael Madsen, Bruce Dern, Tim Roth. Quello che so – conclude Tarantino – è che non l’ha fatto Tim. Uno degli altri l’ha dato al suo agente perché lo leggesse, e l’agente lo ha dato a chiunque a Hollywood“.