Abbiamo mantenuto due promesse: quella del metodo valutando i curricula e quella della parità di genere“. Così Ignazio Marino, sindaco di Roma, ha presentato in Campidoglio la nuova giunta formata da sei uomini e sei donne. Il primo cittadino della Capitale torna anche sulla questione sollevata negli scorsi giorni sul possibile assessore 5 Stelle: “I consiglieri del Movimento mi hanno chiesto, vista l’ampia convergenza del nostro e del loro programma, se potevano inviare un curriculum in vista della nomina della giunta. La rete ha risposto positivamente a questa idea. Poi – prosegue Marino – è arrivato il leader carismatico che ha definito non condivisibile questo percorso“. A ilfattoquotidiano.it il sindaco Marino sottolinea: “Ci sarà una collaborazione con il MS su tutti i temi comuni che sono molti”  di Nello Trocchia