La prima buona notizia di oggi arriva da un piccolo paese, meno di 2.500 abitanti, nel sud della Germania, poco distante dal confine con l’Austria. Il nome è impronunciabile: Wildpoldsried, ma il record che detengono è invidiabile.

Nel 1997 l’allora neo sindaco, ancora oggi in carica, Arno Zengerle, raccolse il consenso dei cittadini proponendo tre nuove idee: ricerca e sviluppo delle energie rinnovabili, uso di materiali ecologici nella costruzione degli edifici e gestione sostenibile delle acque.
Da allora sono stati realizzati: 9 impianti solari fotovoltaici sui tetti di edifici pubblici come la scuola, la palestra e la sala comunale, 190 impianti fotovoltaici privati, 4 impianti a biogas, 3 piccoli impianti idroelettrici, un parco eolico da 7 mulini a vento e una micro rete di teleriscaldamento con 42 collegamenti.
Tutto ciò produce il 321% di energia elettrica in più rispetto al fabbisogno del paese e con la vendita del surplus energetico il Comune incassa tra i 4 e i 5,7 milioni di euro all’anno. A fine anno invece di pagare l’IMU i residenti ricevono un assegno!

La seconda buona notizia arriva invece dalla Spagna del nord e più precisamente da Santander, sulle coste della Cantabria. 200mila abitanti, è considerata la città più intelligente del mondo. Il sindaco Iñigo de la Serna ha fatto installare nelle strade e nei negozi 12 mila sensori collegati a un computer centrale (un cervellone). Punti lo smartphone verso un negozio, ti arriva un sms con orari di apertura, caratteristiche dell’attività e altre informazioni (questo servizio si chiama Realidad Augmentada, realtà aumentata). Vedi un incidente? Basta un sms per allertare contemporaneamente le autorità, i tecnici per gestire e deviare il traffico e addirittura il giornale locale che diramerà tempestivamente la notizia.
“La cittadinanza si avvicina così alla politica. – spiega il sindaco – E per tutti migliora la qualità della vita”.

C’è anche un aspetto economico, che in questi tempi di crisi può interessare: se a Wildpoldsried in Germania, le ecotecnologie hanno fatto nascere 3 aziende che producono turbine eoliche, a Santander in Spagna, il Comune ha firmato 4 accordi con imprese di Information Technology che vogliono investire in città.

Concludo con una buona notizia divertente, un record del mondo. Alicia Richman, 28enne di Granbury, Texas, è entrata nel Guinness dei Primati per essere la maggior donatrice di latte materno. Tra giugno 2011 e marzo 2012, dopo aver dato alla luce un figlio, è riuscita a donare oltre 300 litri di latte suo alla Mothers Milk Bank del Texas, aiutando centinaia di bambini. Salute!

La Redazione di Cacao: Jacopo Fo, Simone Canova, Maria Cristina Dalbosco, Gabriella Canova