“Andate a zappare la terra” è stato il commento di un signore dall’accento veneto questa mattina a Roma, quando ha visto gli autisti di tre auto blu andare via soddisfatti, probabilmente a prendersi un “meritato” caffè.
Le auto erano parcheggiate di fronte al Ministero della Funzione pubblica, occupando metà del marciapiede e ostacolando gli autobus che hanno la fermata pochi metri più avanti.

Vado a dire al funzionario del Ministero di farle toglierle: imbarazzo. Chiedo di chi siano e mi risponde “sono di personalità”. Inizio allora a fotografarle ma a quel punto il solerte funzionario si avvicina e mi dice, ancor più imbarazzato “se fa le foto la devo identificare”.

Ma certo, rispondo consegnando i documenti. Solo che ora sono io a voler identificare i titolari di quelle auto blu.

Caro Ministro Patroni Griffi, mi sa dire lei chi sono le tre personalità senza vergogna che verso le 12.30 di ieri hanno ostacolato pedoni e bus abusando del loro titolo? Queste sono le foto: una BMW, una Lancia Delta e una Fiat Brava. Si vede anche un tesserino del Ministero degli affari esteri.

Vedo che sul sito del suo Ministero campeggia una pagina “Auto blu: censimento 2012” in cui annunciate entro il 15 giugno un monitoraggio complessivo delle auto blu per poi ridurne i costi.

Mi auguro che il taglio sia radicale e che per le poche autorità cui verrà concessa sia previsto il ritiro del privilegio per chi verrà beccato ad abusarne. Nel frattempo, ci sono tre auto blu che si possono tagliare da subito.

P.S. Avete altre foto di auto blu senza vergogna? Pubblicatele sulla mia bacheca Facebook o mandatemi un messaggio, sempre su Facebook.