“Io Silvio l’ho sempre amato e lo amo ancora. E’ stato l’uomo più importante della mia vita e ora che è meno impegnato vorrei fare un figlio con lui. A differenza della Minetti, che lo ha solo sfruttato, io l’ho amato davvero”. Sabina Began, l”ape regina’ delle feste ad Arcore, lo ha dichiarato a Radio 24 ai microfoni de La Zanzara dove ha ricordato alcuni momenti trascorsi insieme a Berlusconi: “A Silvio ho pure baciato i piedi. Stavamo passeggiando a piedi nudi nel parco e gli ho baciato i piedi. I suoi piedi sono belli e profumati. E’ un uomo eccezionale. E’ superman”.

Began ha sempre difeso l’ex Presidente del Consiglio, fin da quando l’anno scorso esplose il caso Ruby. A gennaio 2011 si presentò a SkyTg24 per spiegare che la sua unica colpa era stata la troppa generosità: “A qualsiasi persona che va da Berlusconi e dice di essere in difficoltà lui dice: ‘ok, ti do quanto hai bisogno’ – aveva affermato la Began -. Qualsiasi persona giovane, vecchio, brutto con la gobba: a lui piace dare”. Infatti “Berlusconi ama aiutare tutti. In Thailandia, per esempio, ha fatto scuole e orfanotrofi. Io potrei portare tutta la lista per dimostrare che non ha aiutato solo le ragazze”. 

E aveva aggiunto: “Io credo in Dio e posso giurare che Berlusconi non ha mai fatto sesso con Ruby, come non ha mai fatto sesso con Noemi“. Began, che ha più volte dato versioni differenti di cosa accadeva alle feste, aveva fornito la sua personale spiegazione del bunga bunga: “Non è un rito erotico, è il soprannome che mi hanno dato, e non ci trovo niente di strano perché mi ritengo un po’ una scimmia…”. E ripetendo di essere innamorata di Berlusconi aveva aggiunto:  “Posso essere per lui qualsiasi cosa. La fidanzata? Dipende da cosa si intende”, ha aggiunto la Began affermando di amare moltissimo Silvio Berlusconi – io provo per lui un amore vero”. 

Lo scorso settembre a Vanity Fair aveva inoltre raccontato come aveva conosciuto l’ex premier. Era il 29 agosto 2005. Tutto avvenne in Sardegna: “Mi chiama Raffaella Zardo – aveva dichiarato – e mi dice che devo andare in Sardegna per un’importantissima festa a sorpresa, e che un aereo privato mi aspetta all’aeroporto di Roma (…). Arrivammo in una villa che non avevo mai visto: ad aspettarci c’era Silvio Berlusconi”. Poi “arrivammo al laghetto. E, preso coraggio, dico: ‘Presidente, ma se un giorno dovessi avere un fidanzato, lei mi concederebbe una gita romantica qui, con lui?’. Ma Berlusconi mi guarda fisso negli occhi, mi gela il sangue e dice: ‘No. A meno che non ti fidanzi con me. Ma, per farlo, mi devi prendere la mano. Da quel momento non mi ha più lasciata”. La serata si concluse con una notte d’amore: “E’ l’unico che mi ha fatto sentire donna”, aveva dichiarato la showgirl nell’intervista