TricoloreMolti mesi fa, in un empito di speranza e di orgoglio, ho scritto un brano per me anomalo. Io non sono né un nazionalista né un nostalgico dei vessilli. Eppure quel giorno speravo di poter esporre la nostra bandiera tricolore sul davanzale di casa mia. Purtroppo non venni premiato dalla sorte. Ma forse oggi ci siamo. Ecco perché ripropongo qui il mio piccolo appello a riempire l’Italia di bandiere del nostro Paese. Senza molte speranze sul futuro, lo so… ma con qualche passo avanti rispetto al passato.