Hanno catturato un pericoloso miliardario poligamo che faceva appelli in video e minacciava la nostra democrazia. No, non è chi pensate voi.

Si tratta di Bin Laden. Capo di Al Qaeda. Viveva in un condominio e minacciava di uccidere tutti. O così emerge dai verbali delle assemblee.

E’ morto durante gli scontri. Per alcuni era meglio processarlo. Per i deputati Pdl no. Meglio evitare un altro martire.

Finite quindi le ricerche in Afghanistan. Gli altri cadaveri rimarranno sotto le macerie.

Gli Usa hanno comunque detto che resteranno in territorio afghano. La Cia sta già cercando il successore di Bin Laden. Con un format Endemol.

Non è chiaro il ruolo dei servizi segreti pakistani nella cattura dello sceicco. Di certo hanno collaborato con con quelli italiani. Per fargli avere una rubrica su Libero.

Gli Usa all’inizio cercavano un posto dimenticato da Dio dove occultare il cadavere. Napoli scartata a priori. Per il rincaro della Tarsu.

L’obiettivo era far cadere la salma di Bin Laden nel dimenticatoio. Hanno provato a candidarlo ma al Pd non l’hanno voluto. Rischiava di vincere le primarie.

Alla fine la salma di Bin Laden è stata gettata in mare. La corrente la sta portando in Giappone. Dove lo aspettano 70 vergini radioattive.

Intanto è allerta attentati: negli aereoporti gli addetti hanno gli occhi puntati sui bodyscanner. La paura inturgidisce i capezzoli.

Aumentata la sicurezza: Oggi a Ciampino fermato un esagitato con 3 kg di esplosivo nella valigia. Non voleva pagare la sovratassa

Per approfondimenti, riflessioni e trojan vari: Camerettaimbottita.splinder.com