Dai pm brigatismo giudiziario, dobbiamo dargli una lezione”. “I giudici sono la grande patologia, il cancro italiano, la metastasi…”. “Le Br utilizzavano il mitra, questi usano il potere giudiziario, ma questo attacco è più pericoloso per la nostra democrazia”. “E’ chiaro che una parte della magistratura è eversiva. Per questo faremo la riforma della giustizia”. “Serve una commissione d’inchiesta parlamentare per accertare se c’è un’associazione a delinquere a fini eversivi dentro la magistratura”.

Gli eversivi attacchi di Berlusconi alla magistratura nel mese di aprile sono stati accompagnati dal rigoroso silenzio del capo dello Stato. Il quale è poi intervenuto con sdegno solo dopo l’uscita dei manifesti del pesce piccolo Lassini che avevano il grave torto di riportare alcune delle frasi del premier…

San Giorgio e il drago

Vaneggia il presidente del Consiglio
in stato sempre più confusionario:
Dai pm color rosso vermiglio
è in atto un brigatismo giudiziario!

Sono i giudici la patologia,
il cancro, la metastasi italiana
che vuol far fuori la democrazia
ed ogni dì col fango mi profana!

Come usavano il mitra le Br
del poter giudiziario oggi fan uso
questi giudici scatenando guerre,
in gruppo infame all’eversione aduso!

Dopo sol pochi dì, ecco Lassini:
Stian le Br fuor dalle procure!
dicono i suoi cartelli meneghini,
aizzati dal campione di sozzure.

Colui che quando i rossi brigatisti
assassinavano i magistrati
ospitava mafiosi veri artisti
nel fare gli stallieri e gli attentati

ed anni dopo eroi li definiva
su copyright d’un sicilian sodale.
Il capo dello Stato, che dormiva,
a questo punto sol l’ha presa male:

Sono ignobili questi manifesti
che offendono dei morti la memoria!
Giunti al limite è tempo che si arresti
ogni esàsperazion provocatoria!

Meglio tardi che mai, buon Presidente!
Ma prima di cazziar l’umil Lassini
era opportun dar l’altolà al potente,
il mandante moral dei suoi abomini”.