Stamattina sono andato alla Camera dei Deputati per annusare il clima e soprattutto capire cosa accadrà nei prossimi giorni. Ebbene ho appreso che l’epocale riforma della giustizia non esiste. Allo stato è pura propaganda. Benché approvato in Consiglio dei ministri, il testo non è mai stato presentato a nessuna delle Commissioni Giustizia dei due rami del Parlamento.

Si tratta semplicemente di una gigantesca operazione mediatica, volta a intimidire la magistratura alla vigilia dei processi a carico del premier. Ciò che muove il ministro della giustizia, e la maggioranza tutta, è l’obiettivo di assecondare Berlusconi nel gioco al massacro della magistratura agli occhi dell’opinione pubblica. Sono esterrefatto che nessuno dell’opposizione faccia un’elementare operazione di verità, svelando l’ennesimo bluff di Berlusconi, che ha un unico bisogno: continuare a galleggiare per risolvere i suoi problemi.

L’opposizione parlamentare (nessuna forza esclusa) quando strilla all’opinione pubblica del Paese l’intento di fermare Berlusconi mi ricorda tanto un bellissimo spot della Volkswagen