/ di

Pierfrancesco Curzi

Articoli di Pierfrancesco Curzi

Mondo - 11 Maggio 2019

Egitto: gli anni in carcere di Shawkan, giornalista accusato di terrorismo. “Ai genitori di Regeni dico: non mollate mai”

“Ai genitori di Giulio dico di andare avanti per cercare la verità e ottenere giustizia, di non mollare, mai. Sono con loro, con la loro battaglia, senza esitazione. Giulio era un uomo di pace”. Giulio Regeni e Mahmoud Abu Zeid, meglio conosciuto col nomignolo di ‘Shawkan’, hanno diversi punti in comune, tra cui l’età, 31 […]
Zonaeuro - 21 Aprile 2019

Irlanda del Nord, tra ‘murals’ e il cancello di Falls road: dove i due mondi di Belfast si sfiorano sopra un odio mai sopito

A Béal Feirste, Belfast in gaelico, ogni sera poco prima delle 7 un addetto della municipalità chiude il cancello stradale in Northumberland road per interrompere la circolazione tra la repubblicana Falls road e l’unionista Shankill road. Di fatto sigillando le due identità, i semi dell’odio mai sopito e la memoria dei morti e del sangue versato. […]
Zonaeuro - 21 Aprile 2019

Brexit, prezzi raddoppiati e incertezza sui documenti: la vita “appesa” degli italiani in Irlanda del Nord

“Le istituzioni politiche britanniche e comunitarie si devono decidere e lo devono fare in fretta: risolvano questo nodo sulla Brexit, altrimenti per me sarà impossibile preparare la pizza e soprattutto venderla ai miei clienti di Belfast”. Cosa c’entra la pizza Margherita con l’uscita del Regno Unito dall’Ue? Per Alessandro Bianco, napoletano di 43 anni, c’entra […]
Mondo - 19 Aprile 2019

Irlanda del Nord, scontri a Creggan (Derry) fanno rivivere il Bloody Sunday. “Da qui partì il corteo del 1972”

La polizia di Derry/Londonderry, Irlanda del Nord, indaga per terrorismo dopo i fatti di ieri sera nel quartiere repubblicano di Creggan. Negli scontri una giornalista del posto, Lyra McKee, è stata colpita da due proiettili alla testa ed è morta poco dopo in ospedale. L’ombra del New Ira, la costola oltranzista dell’Irish Republican Army, nata […]
Afghanistan, tra guerre ed elezioni. L’America first qui sembra un’opportunità
Nigeria, ingegnere cinese diventa capotribù. “Popolazioni locali vogliono mantenere buoni rapporti con Pechino”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×