/ di

PierGiorgio Gawronski PierGiorgio Gawronski

PierGiorgio Gawronski

Economista

PierGiorgio Gawronski, economista, pubblicista. In passato ha lavorato all’ufficio studi della BNL, all’OCSE, all’UNCTAD, alla “policy unit” della Presidenza del Consiglio. E’ stato attivista e consulente di numerose Ong in Italia e all’estero (Amnesty International, Observatoire de la Finance), membro della Direzione Nazionale del Partito Democratico fino al 2009. Ha pubblicato diversi articoli scientifici in riviste internazionali su argomenti macroeconomici e sulla povertà globale.

Blog di PierGiorgio Gawronski

Politica - 4 Giugno 2019

M5s è a un bivio: o resta con la Lega e cede sulla Tav, o punta al Pd (che deve cambiare pelle)

Nonostante il tentativo di rilancio di Conte, ragioni profonde spingono verso una crisi di governo. Le elezioni anticipate a settembre darebbero alla Lega – magari assieme ai neofascisti di Meloni – la maggioranza assoluta in Parlamento: perciò Salvini non ha più interesse a mediare con il M5S. D’altronde una “mediazione” vera finora non c’è mai […]
Media & Regime - 17 Maggio 2019

Mi aiutate a capire se questo articolo è da censurare?

L’articoletto qui sotto è stato scritto il 1° Maggio per una testata on line “vicina al Pd” (non dirò chi, perché si dice il peccato non il peccatore), insomma di quell’area. A me pareva innocuo, e un po’ scontato. Ma mi è stato censurato: insomma la sua pubblicazione è stata stoppata. In certi ambienti non […]
Zonaeuro - 8 Maggio 2019

Caro Fusaro, mi spiace per le tue teorie ma con la crisi greca il turbocapitalismo c’entra poco

Caro Fusaro, grazie per averci fatto notare il video in cui Fubini confessa qualche censura, sul Corriere, di notizie “scomode” sulla crisi: triste, certamente. In realtà c’erano già state molte confessioni del genere (Amato, Monti, Junker). E la verità sulla crisi greca (e dell’Eurozona) era nota da tempo a chi s’abbevera a fonti diverse. Ma […]
Politica - 30 Gennaio 2019

Su euro e politica economica, i cinque stelle devono migliorare la strategia

Meno di un anno fa gli elettori mandavano un messaggio forte al sistema politico: “Così non va: vogliamo un cambiamento radicale”. È la democrazia. Chi vede una contraddizione fra i risultati del 4 marzo 2018 e la valanga di voti presi da Matteo Renzi pochi anni prima, non ha capito: è lo stesso messaggio. Che […]
Zonaeuro - 23 Gennaio 2019

Inflazione in rialzo? La Bce la ributta giù. E così il nostro debito pubblico aumenta

Crescita e occupazione rallentano. Ma la Bce a fine anno ha terminato il quantitative easing: nell’area dell’euro non si prevedono nuovi stimoli. Eppure l’inflazione è in calo: non è una novità. Nel 2018 è stata 1,1% in Italia, 1,7% in Europa: dai che recuperiamo! Intanto arrivano le prime ammissioni. Jean Claude Juncker: qualcosa s’è sbagliato, via, nell’Eurozona. Non dovevamo […]
Zonaeuro - 12 Novembre 2018

Manovra, la Ue difende se stessa. Tirarla per le lunghe potrebbe aggravare i costi per l’Italia

Domani il governo risponderà alla Commissione Ue, che nelle scorse settimane ha sottolineato non solo l’incompatibilità del Def italiano con le regole europee, ma anche che “per la prima volta un paese membro sceglie deliberatamente di divergere, anziché convergere, verso i suoi obiettivi di medio termine”. Obiettivi – scrive Marcello Messori su Repubblica – “unanimemente […]
Economia & Lobby - 10 Ottobre 2018

Il dilemma della sinistra: o Keynes o l’euro

Su La Repubblica del 6 ottobre Marco Ruffolo dimostra di aver colto il nodo profondo del dibattito politico-economico italiano. Il fatto è che dal Dopoguerra in poi non si è mai vista, in nessuna parte del mondo, una sinistra riformista che non fosse Keynesiana, pronta a contrastare le depressioni economiche e la disoccupazione con politiche […]
Economia & Lobby - 24 Agosto 2018

Pil e debito pubblico, la proposta La Malfa e l’istruttivo dibattito che ne è seguito

Per chi si interessa di (macro) economia oltre il “tifo da stadio” per l’uno o l’altro schieramento politico o per l’una o l’altra “scuola di pensiero”, quest’estate c’è stato sui giornali un piccolo dibattito che mi sembra istruttivo (sulla teoria economica) e chiarificatore (sulle attuali opzioni e rischi della politica economica, e i rispettivi meriti […]
Politica - 26 Giugno 2018

Il Pd è morto perché ha perso i suoi ideali

Il Pd ha perso i suoi elettori perché ha perso i suoi ideali, le associazioni di riferimento, gli intellettuali di riferimento, le sue basi culturali. Li ha persi nome dei suoi stessi malintesi ideali, per stare giustamente al passo (nel modo sbagliato, ingannati dal neoliberismo) con la modernità. È nato come il “partito della Costituzione”. […]
Zonaeuro - 30 Maggio 2018

Grazie, Oettinger

Dobbiamo essere grati al tedesco Gunther Oettinger (CDU) per aver detto apertamente una spiacevole verità: “I mercati… insegneranno agli italiani a non votare per i partiti populisti”. I veri amici sono quelli che ti mettono di fronte la realtà. La verità ci farà liberi. Angela Merkel aveva ricordato il giorno prima: “Anche con la Grecia […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×