/ di

PierGiorgio Gawronski PierGiorgio Gawronski

PierGiorgio Gawronski

Economista

PierGiorgio Gawronski, economista, pubblicista. In passato ha lavorato all’ufficio studi della BNL, all’OCSE, all’UNCTAD, alla “policy unit” della Presidenza del Consiglio. E’ stato attivista e consulente di numerose Ong in Italia e all’estero (Amnesty International, Observatoire de la Finance), membro della Direzione Nazionale del Partito Democratico fino al 2009. Ha pubblicato diversi articoli scientifici in riviste internazionali su argomenti macroeconomici e sulla povertà globale.

Blog di PierGiorgio Gawronski

Zonaeuro - 12 novembre 2018

Manovra, la Ue difende se stessa. Tirarla per le lunghe potrebbe aggravare i costi per l’Italia

Domani il governo risponderà alla Commissione Ue, che nelle scorse settimane ha sottolineato non solo l’incompatibilità del Def italiano con le regole europee, ma anche che “per la prima volta un paese membro sceglie deliberatamente di divergere, anziché convergere, verso i suoi obiettivi di medio termine”. Obiettivi – scrive Marcello Messori su Repubblica – “unanimemente […]
Economia & Lobby - 10 ottobre 2018

Il dilemma della sinistra: o Keynes o l’euro

Su La Repubblica del 6 ottobre Marco Ruffolo dimostra di aver colto il nodo profondo del dibattito politico-economico italiano. Il fatto è che dal Dopoguerra in poi non si è mai vista, in nessuna parte del mondo, una sinistra riformista che non fosse Keynesiana, pronta a contrastare le depressioni economiche e la disoccupazione con politiche […]
Economia & Lobby - 24 agosto 2018

Pil e debito pubblico, la proposta La Malfa e l’istruttivo dibattito che ne è seguito

Per chi si interessa di (macro) economia oltre il “tifo da stadio” per l’uno o l’altro schieramento politico o per l’una o l’altra “scuola di pensiero”, quest’estate c’è stato sui giornali un piccolo dibattito che mi sembra istruttivo (sulla teoria economica) e chiarificatore (sulle attuali opzioni e rischi della politica economica, e i rispettivi meriti […]
Politica - 26 giugno 2018

Il Pd è morto perché ha perso i suoi ideali

Il Pd ha perso i suoi elettori perché ha perso i suoi ideali, le associazioni di riferimento, gli intellettuali di riferimento, le sue basi culturali. Li ha persi nome dei suoi stessi malintesi ideali, per stare giustamente al passo (nel modo sbagliato, ingannati dal neoliberismo) con la modernità. È nato come il “partito della Costituzione”. […]
Zonaeuro - 30 maggio 2018

Grazie, Oettinger

Dobbiamo essere grati al tedesco Gunther Oettinger (CDU) per aver detto apertamente una spiacevole verità: “I mercati… insegneranno agli italiani a non votare per i partiti populisti”. I veri amici sono quelli che ti mettono di fronte la realtà. La verità ci farà liberi. Angela Merkel aveva ricordato il giorno prima: “Anche con la Grecia […]
Economia & Lobby - 21 settembre 2017

Le false partenze della sinistra/3 – L’elefante nella stanza

Dalle Alpi alle Termopili, dal Manzanarre al Reno, le Sinistre vanno al governo e adottano politiche di destra. Cresce perciò l’ingiustizia sociale, e la protesta anti-sistema. Di chi la colpa? Non della globalizzazione! C’è un elefante nella stanza… [Questi avvenimenti sono stati narrati nei post “Le false partenze della sinistra 1 e 2”]. Cosa impedisce alla […]
Economia & Lobby - 7 agosto 2017

Le false partenze della sinistra /2 – Perché la globalizzazione è solo una scusa

Francia, Italia, Spagna, Germania, Grecia: appena arriva al governo, la sinistra europea adotta politiche neoliberiste di destra. Crescono diseguaglianze, povertà, disoccupazione, insicurezza, debiti. La base, tradita, smette di votare (o vota la protesta anti-sistema), spingendo vieppiù i partiti “di sinistra” a competere “al centro”. La causa sembra essere un misterioso elefante (Questi avvenimenti sono stati narrati […]
Politica - 30 luglio 2017

Le false partenze della sinistra/1

La sinistra, si sa, ha perso l’anima. Non da oggi, non solo in Italia. Gli anziani ancora ricordano antichi ideali: democrazia, partecipazione, uguaglianza, giustizia sociale, diritti e dignità sul posto di lavoro, il salario, lo Stato sociale (pensioni, sanità, istruzione), il Progresso (scientifico), la piena occupazione… la questione meridionale… Echi lontani del “900 invecchiati male, […]
Economia & Lobby - 26 luglio 2017

Pil, Bes e Def: come (non) misurare la ricchezza di una nazione

Il Pil, si sa, è un indicatore imperfetto del benessere di una nazione (Giuliano Resce, 2016). Perché? 1. Non considera il patrimonio: se un terremoto rade al suolo una città, il Pil non ne tiene conto. Anzi, la ricostruzione fa salire il Pil. 2. Non considera com’è distribuita la ricchezza. 3. Non considera come si distribuisce il […]
Economia & Lobby - 16 luglio 2017

Renzi o Monti? Chi ha fatto davvero aumentare la povertà

C’è polemica fra Monti e Renzi su chi abbia fatto aumentare la povertà assoluta in Italia fino a quasi cinque milioni di persone. Il Fatto quotidiano dà spazio a Monti e critica Renzi: “Al governo c’era lui, ma la colpa è di chi c’era prima. Un’analisi sciorinata con una certa dose di faciloneria a uso dei […]
Elezioni europee 2019, sondaggi: in Francia il partito di Marine Le Pen supera quello del presidente Macron
Meteo, l’Ue sceglie Bologna: presentato il progetto della sede che ospiterà i supercomputer per le previsioni

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×