/ di

PierGiorgio Gawronski PierGiorgio Gawronski

PierGiorgio Gawronski

Economista

PierGiorgio Gawronski, economista, pubblicista. In passato ha lavorato all’ufficio studi della BNL, all’OCSE, all’UNCTAD, alla “policy unit” della Presidenza del Consiglio. E’ stato attivista e consulente di numerose Ong in Italia e all’estero (Amnesty International, Observatoire de la Finance), membro della Direzione Nazionale del Partito Democratico fino al 2009. Ha pubblicato diversi articoli scientifici in riviste internazionali su argomenti macroeconomici e sulla povertà globale.

Blog di PierGiorgio Gawronski

Politica - 26 giugno 2018

Il Pd è morto perché ha perso i suoi ideali

Il Pd ha perso i suoi elettori perché ha perso i suoi ideali, le associazioni di riferimento, gli intellettuali di riferimento, le sue basi culturali. Li ha persi nome dei suoi stessi malintesi ideali, per stare giustamente al passo (nel modo sbagliato, ingannati dal neoliberismo) con la modernità. È nato come il “partito della Costituzione”. […]
Zonaeuro - 30 maggio 2018

Grazie, Oettinger

Dobbiamo essere grati al tedesco Gunther Oettinger (CDU) per aver detto apertamente una spiacevole verità: “I mercati… insegneranno agli italiani a non votare per i partiti populisti”. I veri amici sono quelli che ti mettono di fronte la realtà. La verità ci farà liberi. Angela Merkel aveva ricordato il giorno prima: “Anche con la Grecia […]
Economia & Lobby - 21 settembre 2017

Le false partenze della sinistra/3 – L’elefante nella stanza

Dalle Alpi alle Termopili, dal Manzanarre al Reno, le Sinistre vanno al governo e adottano politiche di destra. Cresce perciò l’ingiustizia sociale, e la protesta anti-sistema. Di chi la colpa? Non della globalizzazione! C’è un elefante nella stanza… [Questi avvenimenti sono stati narrati nei post “Le false partenze della sinistra 1 e 2”]. Cosa impedisce alla […]
Economia & Lobby - 7 agosto 2017

Le false partenze della sinistra /2 – Perché la globalizzazione è solo una scusa

Francia, Italia, Spagna, Germania, Grecia: appena arriva al governo, la sinistra europea adotta politiche neoliberiste di destra. Crescono diseguaglianze, povertà, disoccupazione, insicurezza, debiti. La base, tradita, smette di votare (o vota la protesta anti-sistema), spingendo vieppiù i partiti “di sinistra” a competere “al centro”. La causa sembra essere un misterioso elefante (Questi avvenimenti sono stati narrati […]
Politica - 30 luglio 2017

Le false partenze della sinistra/1

La sinistra, si sa, ha perso l’anima. Non da oggi, non solo in Italia. Gli anziani ancora ricordano antichi ideali: democrazia, partecipazione, uguaglianza, giustizia sociale, diritti e dignità sul posto di lavoro, il salario, lo Stato sociale (pensioni, sanità, istruzione), il Progresso (scientifico), la piena occupazione… la questione meridionale… Echi lontani del “900 invecchiati male, […]
Economia & Lobby - 26 luglio 2017

Pil, Bes e Def: come (non) misurare la ricchezza di una nazione

Il Pil, si sa, è un indicatore imperfetto del benessere di una nazione (Giuliano Resce, 2016). Perché? 1. Non considera il patrimonio: se un terremoto rade al suolo una città, il Pil non ne tiene conto. Anzi, la ricostruzione fa salire il Pil. 2. Non considera com’è distribuita la ricchezza. 3. Non considera come si distribuisce il […]
Economia & Lobby - 16 luglio 2017

Renzi o Monti? Chi ha fatto davvero aumentare la povertà

C’è polemica fra Monti e Renzi su chi abbia fatto aumentare la povertà assoluta in Italia fino a quasi cinque milioni di persone. Il Fatto quotidiano dà spazio a Monti e critica Renzi: “Al governo c’era lui, ma la colpa è di chi c’era prima. Un’analisi sciorinata con una certa dose di faciloneria a uso dei […]
Diritti - 12 luglio 2017

Sud Sudan e povertà, quella gente non è lontana come sembra

Non so come dirvelo, cari lettori. Ma la verità è che da soli non possiamo cavarcela. In nessuna impresa. La civiltà è cresciuta: sopravvive e prospera, grazie a quanto “gli altri” fanno per noi, e noi per gli altri. Vale per gli uomini sulla luna, il benessere, le scarpe che portiamo, il concerto di Vasco… Né […]
Zonaeuro - 1 giugno 2017

G7, dietro lo scontro Merkel-Trump c’è la ribellione della Germania all’ordine mondiale post-1945

La ‘rottura’ fra Merkel e Trump al G7 di Taormina viene analizzata in questi giorni in tutto il mondo. Non è la prima volta che Germania e Usa hanno interessi divergenti; è la prima volta dal 1945 che i loro leader si mandano pubblicamente a quel paese. È il punto di arrivo di un lungo processo. […]
Cronaca - 25 maggio 2017

Autobus e ritardi, a Roma non Memovo

L’altro ieri uscendo di casa. Verifico sul cellulare quando passerà il mio autobus: fra 12 minuti. Ho il tempo di prendere una spremuta al bar. Orologio in mano, ci metto 5 minuti; esco dal bar e vedo con orrore … il mio autobus laggiù, già in arrivo alla fermata. Corro. Faccio segnali al conducente: “Aspettami!”. […]
Roma, incontro tra Conte e Macron prima della visita in Vaticano. Al centro il tema migranti
Dazi, Marchionne: “Capisco la posizione di Trump, non è la fine del mondo. Alla fine si troverà un equilibrio diverso”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×