/ di

Paolo Bonacini

Articoli di Paolo Bonacini

Mafie - 21 novembre 2018

Mafia, lettera di minacce all’avvocato Di Legami: gestisce beni sequestrati a Cosa nostra e ‘ndrangheta. Anche in Emilia

“Sei una merda”. È il messaggio essenziale contenuto nella lettera anonima recapitata nei giorni scorsi all’avvocato Rosario Di Legami, a Palermo. All’interno c’era un pezzo imbrattato di carta igienica e il mittente indicava solamente il nome di una strada: “Via Scorsone”. Un indirizzo noto sopratutto perché al civico 24 di via Scorsone a Corleone ci […]
Giustizia & Impunità - 7 novembre 2018

Processo Aemilia, il procuratore: “Per ripulire Reggio da ‘ndrangheta c’è bisogno di più forze, ora carenza d’organico”

“Per eliminare la ‘ndrangheta dobbiamo ripulire il territorio dalla domanda di soluzioni illecite della quale essa si alimenta. Ma in questa città c’è una cronica carenza di organico in Procura e sarà mia cura chiedere l’adeguamento del personale necessario alle sfide che ci attendono”. La denuncia arriva dal procuratore capo di Reggio Emilia, Marco Mescolini, […]
Cronaca - 5 novembre 2018

Reggio Emilia, sequestratore libera gli ostaggi e si arrende: il momento in cui viene portato via dai Carabinieri

“Ha aperto la porta lui, ha fatto uscire gli ostaggi e si è consegnato”. Così il comandante provinciale dei carabinieri di Reggio Emilia, il colonnello Cristiano Desideri, ha ricostruito parlando coi giornalisti il momento in cui Francesco Amato, che ha tenuto in ostaggio per otto ore le dipendenti di un ufficio postale, si è arreso. Cosa […]
Cronaca - 5 novembre 2018

Processo Aemilia, condannato barricato nelle Poste si arrende ai carabinieri: liberi i 4 ostaggi. “Convinto con il dialogo”

È uscito dall’ufficio postale di Pieve Modolena alle 16.45, scortato dagli uomini dell’Arma mentre una ventina di persona tra cui i suoi familiari lo applaudivano, dopo un sequestro durato quasi otto ore. Francesco Amato si è arreso ai carabinieri e i suoi quattro ostaggi, tutti dipendenti dell’ufficio, sono stati liberati e sono incolumi. Intorno alle ore […]
'ndrangheta - 31 ottobre 2018

Processo Aemilia, il procuratore capo di Bologna: ‘Soddisfatto, ma queste condanne non fermano la ‘ndrangheta in Emilia’

La sentenza di Aemilia, emessa dai giudici Caruso, Beretti e Rat, incontra la soddisfazione della Direzione Distrettuale Antimafia di Bologna, che ha prima coordinato le indagini e poi condotto i processi di Bologna e Reggio Emilia con i sostituto procuratori Beatrice Ronchi e Marco Mescolini. Il procuratore capo Giuseppe Amato ringrazia i due pubblici ministeri […]
'ndrangheta - 31 ottobre 2018

Sentenza processo Aemilia, così tre anni fa l’Emilia scoprì le infiltrazioni del clan e i contatti con politica e imprenditoria

Era il 28 gennaio del 2015 quando l’Emilia-Romagna scoprì che non era immune dalle infiltrazioni mafiose. Gli arresti colpirono il clan Grande Aracri e i suoi contatti con la politica e l’imprenditoria. Un’inchiesta dai grandi numeri che però è arrivata a tempo di record a due sentenze – una diventata definitiva per il processo in […]
'ndrangheta - 31 ottobre 2018

Processo Aemilia, Iaquinta furibondo dopo la sentenza: “Condannato perché calabrese. Soffro come un cane”

“Mi hanno rovinato la vita sul niente perché sono calabrese, perché sono di Cutro. Io ho vinto un Mondiale e sono orgoglioso di essere calabrese. Noi non abbiamo fatto niente perché con la ‘ndrangheta non c’entriamo niente. Sto soffrendo come un cane per la mia famiglia e i miei bambini senza aver fatto niente”. Così […]
'ndrangheta - 31 ottobre 2018

Aemilia, è il giorno del giudizio per la ‘ndrangheta moderna. Il processo in 5 volti: da Iaquinta al pentito Valerio

I cancelli dell’aula bunker del tribunale di Reggio Emilia in via Paterlini aprono alle 9,30 per l’ultima udienza del processo Aemilia, la più attesa. È il giorno della sentenza e alle ore 11 il collegio giudicante (Francesco Maria Caruso, Cristina Beretti, Andrea Rat), che da sedici giorni è riunito in camera di consiglio, entrerà dalla porta […]
Mafie - 25 ottobre 2018

Aemilia, la prima sentenza definitiva. La Cassazione condanna 5 capi della cosca: 15 anni di pena per Nicolino Sarcone

La cosca di ‘ndrangheta che in Emilia Romagna risponde ai Grande Aracri di Cutro esiste, ha commesso reati riassunti in almeno duecento voci di imputazione e per cinque dei suoi capi la Corte di Cassazione ha confermato in via definitiva le sentenze dell’appello. Si va dai 12 anni di Antonio Gualtieri, Francesco Lamanna e Romolo […]
'ndrangheta - 16 ottobre 2018

Aemilia, il pentito: “Reggio Emilia è sotto un assedio della ‘ndrangheta senza precedenti. Neanche i terroristi erano arrivati a tanto”

“A Reggio Emilia siete tutti, e nessuno escluso, sotto uno stato di assedio e assoggettamento ‘ndranghetistico che non ha eguali nella storia reggiana. Nemmeno i terroristi erano arrivati a tanto”. Sono state queste le parole pronunciate al processo Aemilia l’11 ottobre scorso da Antonio Valerio, detto “Il Pulitino”, collaboratore di giustizia che ha dato un contributo […]
Casamonica, demolire quelle ville è un passo importante. Ma non accontentiamoci degli spot
Corleone, nel silenzio della politica la mafia prospera. Non solo in Sicilia

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×