/ / di

Marco Aime Marco Aime

Marco Aime

Antropologo e scrittore

Sono nato a Torino nel 1956. Dopo aver frequentato l’istituto tecnico ho lavorato per undici anni in una industria della gomma. Nel frattempo ho compiuto i primi viaggi extraeuropei e in particolare in Africa e nel 1988 mi sono laureato in antropologia culturale, con una tesi di argomenti alpini. Ho successivamente lavorato per qualche anno come giornalista free lance, per poi ottenere un dottorato e infine nel 2000 diventare docente di antropologia culturale presso l’università di Genova. Da allora ho continuato a viaggiare e a fare ricerche in Africa occidentale e sulle Alpi. Ho scritto numerosi libri di saggistica, alcuni libri di narrativi e per bambini.

Blog di Marco Aime

Società - 30 agosto 2017

Caro don Biancalani, grazie per averci ricordato che ‘Gesù non fa l’esame del sangue’

Caro don Massimo Biancalani, non ci conosciamo, ma vogliamo portarle la nostra solidarietà e ringraziare le, per aver abbracciato con convinzione e ferma decisione la causa dell’anti-razzismo e i suoi fedeli pistoiesi, per essere stato vicino a loro nel momento in cui bisognava dimostrare cosa significa essere davvero cristiani. Proprio mentre il coordinatore regionale di […]
Diritti - 6 agosto 2017

Migranti, io sto con Erri De Luca. Le frontiere sono fatte per essere superate

Lo aveva già scritto in una delle poesie di Sola andata: “La terraferma Italia è terrachiusa/ Li lasciamo annegare per negare”. Ora lo ripete, con il suo solito tono pacato, ma irremovibile: “Aiuterei le persone ad attraversare una frontiera e incito a farlo”. Si può accusare Erri De Luca di molte cose, ma non di […]
Società - 8 luglio 2016

Emmanuel, se il razzismo sta tornando siamo tutti colpevoli

Adesso cominceranno i distinguo: “Non si può parlare di razzismo vero e proprio… questa è un’altra cosa… la gente è esasperata”. In molti si sperticheranno in quella ricerca di sottigliezze lessicali in forma di attenuanti che però difficilmente compaiono quando ci si rivolge agli altri. Quelli sono tutti “immigrati, clandestini, extracomunitari, negri” e via peggiorando. Politici, istituzioni e media […]
Diritti - 18 giugno 2016

No tav, se la ricerca scientifica diventa sovversiva (e da condannare in tribunale)

Se Leonardo Sciascia fosse ancora vivo, rischierebbe di essere condannato per avere scritto di mafia. E che dire dei molti antropologi che hanno seguito i movimenti indigeni nell’America del Sud, le battaglie per la decolonizzazione in Africa e in Asia? Tutti collusi in attività sovversive? Questo sembra volere dire il tribunale di Torino con la […]
Società - 30 marzo 2016

Gianmaria Testa era mio amico. ‘Canzoni: so fare questo, cosa vuoi’

“Alla domanda di Fabio Fazio, un po’ di anni fa: «Perché continui a fare il capostazione?» lui aveva risposto: «Sai, qui a Cuneo se uno ti chiede cosa fai e rispondi “il cantante”, ti dicono “no, ma come lavoro?”». Era così Gianmaria Testa, uno che anche quando ad applaudirlo erano platee nobili, internazionali, non ha […]
Cronaca - 13 febbraio 2016

Giulio Regeni, perché per lo Stato sembrano contare solo i morti per la divisa?

Dove sono finiti i patrioti a ore che lanciavano strali e minacce contro l’India perché non libera i due marò? Dove i La Russa, i Gasparri e gli altri fratelli d’Italia che invocavano sanzioni d’ogni genere, l’orgoglio nazionale, il primato della civiltà? Dove gli striscioni che penzolano da molti palazzi istituzionali con i volti dei […]
Giustizia & Impunità - 9 novembre 2015

Tav, ‘condanna’ del Tribunale dei Popoli. Se la morale vale ancora qualcosa

Non era mai accaduto prima. Da quel 24 giugno 1979 quando venne fondato per iniziativa del senatore Lelio Basso sull’esperienza del Tribunale Russell, mai il Tribunale Permanente dei Popoli era intervenuto su questioni che riguardassero il nostro Paese. Il Tpp è un tribunale d’opinione internazionale, formato da giuristi, scrittori, intellettuali di fama internazionale il cui […]
Società - 6 novembre 2015

René Girard: di miti, religioni e capri espiatori

«Il sacro è violenza», questo sembra essere il messaggio di René Girard, il noto e anche molto discusso antropologo francese, mancato ieri, che al sacrificio ha dedicato una trentina d’anni di studio e alcuni celebri opere come La violenza e il sacro e Il capro espiatorio. La sua analisi sull’origine dei riti e dei miti […]
Giustizia & Impunità - 25 ottobre 2015

I No Tav sono considerati pericolosi. E chi mostra una pistola in tv?

Come prevedibile la sentenza di assoluzione per Erri De Luca se da un lato ha fatto gioire i fan dello scrittore e coloro che ritenevano ingiuste le accuse, dall’altro non poteva non fare storcere il naso ai suoi detrattori e a tutti colori che lo considerano un “cattivo maestro”. Per esempio, Bruno Tinti su questo […]
Diritti - 19 agosto 2015

Migranti: la memoria corta di un popolo di emigrati

“Quando la memoria va a raccogliere rami secchi, ritorna con il fascio di legna che preferisce” recita un proverbio africano. La nostra, di memoria, ha portato a casa i rami degli “italiani brave gente”, ma ha lasciato a terra quelli di chi cercava un posto al sole in Libia o in Etiopia, magari bombardando con […]
Migranti: tra chi li odia e chi li vorrebbe rendere intoccabili, c’è la giusta via di mezzo
Leonardo Pieraccioni educa a pedate nel culo? Mi fa tenerezza

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×