Francesco Antonio Grana

Francesco Antonio Grana

Vaticanista

“Santità, mi chiamo Francesco da più tempo di lei”. Così mi sono presentato a Bergoglio e così mi piace essere chiamato, soltanto con il nome del mio nonno materno. Classe 1986, figlio unico e primo napoletano della famiglia: Mamma di Taranto e Papà di Peschici. Ho sempre sognato di fare il giornalista. In quinta elementare il mio primo giornale. Affascinato da san Giovanni Paolo II e dal suo Grande Giubileo del 2000, nasce in me il desiderio di fare il vaticanista per raccontare il Papa e la Chiesa cattolica: luci e ombre di un mistero che dura da duemila anni. Nel 2010 per la prima volta nell’inaccessibile biblioteca privata del Papa (era Benedetto XVI). Nello stesso anno divento giornalista professionista. Nel 2012 l’accredito permanente presso la Sala Stampa della Santa Sede. L’11 febbraio 2013, con le dimissioni di Ratzinger, il mio approdo a ilfattoquotidiano.it come vaticanista. Sono anche segretario del Premio cardinale Michele Giordano. Ho scritto uno dei Quaderni del Concilio realizzati, in preparazione del Giubileo del 2025, dalla Sezione per le questioni fondamentali dell’evangelizzazione nel mondo del Dicastero per l’evangelizzazione: Autonomia e servizio (Shalom). Ho curato il volume di Papa Francesco Un’enciclica sulla pace in Ucraina (Terra Santa Edizioni).

Articoli di Francesco Antonio Grana

Adn Kronos Adn Kronos www.adnkronos.com

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono stati modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui