/ di

Daniela Ranieri

Articoli Premium di Daniela Ranieri

Economia - 17 giugno 2018

Svolta Penguin, solo libri di autori “diversi”

Speriamo che l’ironia abbia ragione dell’ultima infuocata “polemica culturale” che scuote il mondo occidentale delle Lettere, che quando c’è odore di impegno morale, al contrario di quanto suggeriva J. Rodolfo Wilcock (“mettersi a letto”), è sempre pronta a indossare l’elmetto. La gloriosa casa editrice britannico-americana Penguin Random House ha annunciato di voler pubblicare d’ora in […]
Commenti - 13 giugno 2018

Terni, la parabola d’acciaio del fu Pd

Proprio non si riesce a capire cosa sia preso ai cittadini di Terni, che hanno regalato il 49% al candidato della Lega, il 25 a quello del M5S e fatto perdere al Pd la città che amministrava da 9 anni (anzi: dal 2009 se contiamo il sindaco Raffaelli, dell’Ulivo), precipitandolo dal 30% di 4 anni […]
Cronaca - 8 giugno 2018

All’armi son fascisti! Ah no, erano solo Minniti e gli altri dem

A leggere i giornali di questi giorni ci siamo molto spaventati: non è che in mano ai barbari populisti stiamo diventando un Paese fascista e xenofobo che respinge i migranti? Per rifarci gli occhi, siamo andati a ripescare notizie e dichiarazioni di un anno fa, quando l’Italia era un Eden di tolleranza, una terra promessa […]
Commenti - 5 giugno 2018

Il senatore “cazaro” conquista l’Asia

Non vorremmo tediarvi con argomenti superati, ma ieri una serissima cronaca del Corriere riferiva della nuova vita da conferenziere globetrotter di Matteo Renzi e non possiamo resistere: “C’è già un nuovo inizio da raccontare”, diceva il dispaccio, “quello di senatore semplice di Firenze e Scandicci che ha iniziato a girare il mondo facendo discorsi (speech) […]
Commenti - 1 giugno 2018

Caro Recalcati, Renzi rimane il capo dei Proci

Ammiratori sfegatati quali siamo del professor Recalcati, fresco della sua trasmissione su Rai3 in cui da una sedia al centro della scena, avvolto da un’aura di fascinosa lacanianità, lancia agli adepti perle quali “Il compito primo di ogni maestro non è quello di trasmettere il sapere ma quello di portare il fuoco” e “Per essere […]
Politica - 29 maggio 2018

I corazzieri di carta di Re Sergio

Sì ma, in tutto questo, Mattarella come sta? È “sereno e in pace con se stesso”, ci tranquillizza La Stampa. Sereno, “per non avere deluso tante persone perbene”, e aver deluso i mascalzoni, s’intende. Sì, ma: mangia? Eh, diciamo, ma “completamente solo, quasi orgoglioso della sua solitudine” e “con evidente sofferenza” (Repubblica). Ed è stanco? […]
Politica - 25 maggio 2018

Matteo si fa parte civile (contro di noi)

Mercoledì sera, pochi minuti dopo che il presidente del Consiglio con riserva Giuseppe Conte aveva bergoglianamente salutato dal Quirinale, nei cieli della infosfera è risuonato forte e chiaro un pigolìo: “Buon lavoro al Presidente incaricato #Conte. Egli si è proposto come l’avvocato difensore del popolo italiano: noi ci costituiamo parte civile”. Ovviamente, come si evince […]
Commenti - 19 maggio 2018

I nuovi barbari: chissà da chi hanno preso

Aleggere i giornali democratici di questi giorni sembrerebbe che Salvini e Di Maio abbiano firmato una riedizione giallo-verde del Mein Kampf. Una deliziosa cronachetta di Repubblica ritrae Nigel Farage, CasaPound e Putin (manca il mostro di Milwaukee perché deceduto) che, all’unisono come a una veglia di Pasqua, “sperano”, anzi “plaudono” al contratto appena chiuso. Stando […]
Commenti - 17 maggio 2018

Wolfe, i radical chic bastonati e contenti

“Mmmmmmmmmmm. Questi sì che sono buoni. Bocconcini di roquefort ricoperti di noci tritate. Saporitissimi. Delicatissimi… Chissà che cosa sceglierebbe una Black Panther da questo vassoio di antipasti?… sono queste le pensées métaphysiques che ci passano per la testa nelle serate radical chic di questi tempi a New York”. Che delizia, che piacere nervoso e ineffabile, […]
Politica - 12 maggio 2018

L’Italia, una Repubblica fondata su Gianni Letta

L’Italia è una Repubblica fondata su Gianni Letta. Se avremo un governo, lo dobbiamo a lui. Nei palazzi di Roma, stando ai retroscena, non si muove foglia che Gianni Letta non voglia. Presidente di una Repubblica parallela (quella venerea e baldanzosa del Tinto dal Signore), Sua Eminenza Grigia disegna scenari, ammette alleanze, disfa accordi, suggerisce […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×