Max Verstappen su Red Bull ha vinto il Gran Premio di Olanda di F1, è la nona vittoria di fila per l’olandese che sta letteralmente dominando il Mondiale 2023. Con questo successo, Verstappen eguaglia il record di vittorie consecutive in una singola stagione di Sebastian Vettel. Dietro alla sua Red Bull, dopo una gara condizionata dalla forte pioggia caduta a intermittenza e dagli incidenti tra le curve di Zandvoort, secondo posto per la Aston Martin di Fernando Alonso e terzo gradino del podio per la Alpine di Pierre Gasly, grazie a una penalità inflitta alla Red Bull di Sergio Perez. Neanche in un Gran premio zeppo di colpi di scena la Ferrari è riuscita a esprimere un risultato degno di nota: quinto Carlos Sainz, ritirato Charles Leclerc.

“E’ la terza vittoria di fila in Olanda, incredibile. Non era facile per il meteo, sono fiero perchè avevo la pelle d’oca già prima della partenza per l’inno nazionale. Un’atmosfera incredibile“, ha commentato Verstappen dopo il trionfo. L’olandese già a Monza può battere il record di Vettel e arrivare a dieci vittorie di fila. “È spettacolare eguagliare Vettel ora mi godo questo weekend, poi penseremo alla settimana prossima“, ha aggiunto.

La gara è stata falcidiata fin dall’inizio dalla pioggia caduta a più riprese sul circuito olandese. A causa di una serie di incidenti, tra cui quello del cinese Zhou su Alfa Romeo, i commissari hanno interrotto la gara al 65esimo giro facendo riprendere poi la corsa dopo oltre mezzora. Verstappen è stato sempre in controllo tranne in avvio, quando per qualche giro si è trovato alle spalle del compagno di squadra Perez. Grande gara di Alonso, che in partenza ha effettuato un doppio sorpasso nella parabolica che lo ha proiettato subito in zona podio. Giornata difficile, invece, per le Ferrari mai competitive, così come le Mercedes soltanto sesta con Lewis Hamilton davanti alla McLaren di Lando Norris settima. Chiudono la top ten la Williams di Alexander Albon, l’altra McLaren di Oscar Piastri e l’altra Alpine di Esteban Ocon.

Articolo Precedente

F1, lo sponsor della McLaren e la guerra delle bustine di nicotina: tra salute e vuoti normativi

next
Articolo Successivo

F1, Gp Monza: gli orari tv – Quando e dove vedere qualifiche e gara (Sky, Now e TV8 )

next