“Dobbiamo difendere la nostra Costituzione, perché noi abbiamo un sistema, in cui destra, sinistra, centro si ritrovano tutti in qualche modo melassa dove saltano le regole e c’è addirittura il rischio che venga completamente emarginato il nostro assetto costituzionale. Un assetto che dà centralità al Parlamento”. Lo ha detto il leader del Movimento 5 stelle, Giuseppe Conte, intervenendo via zoom alla riunione del Movimento 5 stelle della Lombardia. Un intervento in cui si è rivolto ai suoi, sollecitandoli a basare la campagna elettorale su alcuni temi cardine. Tra cui appunto la difesa della Costituzione. “ lo abbiamo sperimentato anche con questo governo tecnico – ha proseguito – La mortificazione che ha avuto il Parlamento l’abbiamo toccata con mano, quando c’è stata la risoluzione dell’ultimo consiglio europeo. C’è stato un blocco incredibile fra Farnesina e Chigi per impeditici di riconoscere il ruolo del Parlamento”

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Conte: “Basta ipocrisia, chi va via da M5s cerchi collocazione ma non rompa le scatole”. Bonafede: “Resto, mai chieste deroghe”

next
Articolo Successivo

I veti di Calenda, le tattiche di Renzi, il disagio della sinistra e ora il “casus belli” sulle tasse: così il Pd di Enrico Letta rischia di restare solo

next