Il video girato sulla Marmolada e postato sui social da Carlo Budel del Rifugio Capanna Punta Penia mostra la violenza della colata di ghiaccio e detriti, causata dal distacco del seracco. Immagini riprese a pochi metri di distanza da alcuni escursionisti presenti e ora in salvo. “Abbiamo sentito un rumore forte, tipico di una frana, poi abbiamo visto scendere a forte velocità a valle una specie di valanga composta da neve e ghiaccio e da lì ho capito che qualcosa di grave era successo” ha raccontato all’Ansa uno dei responsabili del Rifugio Castiglioni Marmolad. “Col binocolo da qui si vede la rottura del serracco, è probabile che si stacchi ancora qualcosa”

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Udine, ritrovato un escursionista dopo giorni di ricerche: “È sopravvissuto grazie all’acqua piovana”

next