Il video pubblicato su TikTok lo ritraeva mentre sfrecciava alla guida di una Smart. Secondo i primi accertamenti delle autorità, il 12enne è stato messo alla guida della vettura da un maggiorenne, noto nell’area a nord di Napoli come “o nano”, stesso soprannome di un personaggio della serie Gomorra.

Per l’episodio, la polizia municipale di Arzano (Napoli), ha notificato una multa da 6mila euro ai genitori del 12enne, segnalato alla procura dei minori. Il padre del ragazzino, scarcerato di recente, è ritenuto legato a un gruppo criminale della zona che ha ramificazioni anche a Secondigliano e Melito.

Insieme con gli assistenti sociali, gli agenti della polizia locale e il loro comandante, Biagio Chiariello, hanno bussato alla porta dell’abitazione della famiglia: oltre alla multa, sono stati contestati l’incauto affidamento sia al ragazzo maggiorenne sia alla donna intestataria del contratto di noleggio dell’auto. Al vaglio degli agenti c’è poi un altro video pubblicato sui social network, dove ancora una volta è protagonista il 12enne insieme con un gruppo di coetanei: in quelle immagini tutti interpretano dei mafiosi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sciopero Atm, dalle 11 alle 13 sospensione del servizio. I sindacati: “Troppe aggressioni ai danni dei lavoratori dell’azienda”

next
Articolo Successivo

Roma, pacco esplosivo recapitato nella sede di Leonardo: disinnescato dagli artificieri

next