Quest’anno in Ucraina, a causa dell’invasione russa, non sarà possibile celebrare il Pride tra le strade e le piazze delle città. Ma nonostante ciò un gruppo di 60 persone si sono incontrate in una piccola discoteca di Kiev per festeggiare. “È il nostro evento, veniamo qua per mostrare al mondo che c’è libertà. L’Ucraina è un Paese libero con una mentalità aperta”, ha detto un ragazzo fuori dal locale. Mentre un’altra ragazza ha commentato: “Molte persone appartenenti alla comunità Lgbtq+ sono al fronte, stanno difendendo il nostro Paese, stanno combattendo contro l’aggressione russa, non dobbiamo dimenticarlo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Yves, 37 anni di carcere per traffico d’avorio e nessun processo. Ora finalmente torna a casa

next