Nuovi aumenti in vista nel terzo trimestre dell’anno per le bollette di luce e gas. Secondo le stime di Nomisma energia, le prime dovrebbero aumentare dal primo luglio del 17% e le seconde di ben il 27%. “I prezzi di gas e elettricità sui mercati internazionali sono esplosi dopo la decisione della Russia del 16 giugno scorso di tagliare le forniture alla Germania e all’Italia. – spiega il presidente Davide Tabarelli – Inevitabilmente, ci si attende un forte rialzo sulle bollette, diversamente da quanto accaduto ad aprile quando avevano segnato un -10%. Ora si torna sul trend di crescita”.

“Si tratterà di un aumento importante”, prosegue Tabarelli, e le prime stime, in attesa delle decisioni dell’Arera (L’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente), indicano un balzo della bolletta elettrica del 17% a 48,5 centesimi a kWh che, per la famiglia tipo che consuma 2.700 kWh all’anno, implica una maggiore spesa, su base annuale, di 194,4 euro. Più amara è la bolletta del gas, la cui tariffa dovrebbe rimbalzare del 27% a 1,57 euro per metro cubo, con una maggiore spesa della famiglia tipo, che consuma 1.400 metri cubi l’anno, di 462 euro su base annua. Dinamiche tariffarie che stanno colpendo duramente molte famiglie italiane costrette a cambiare abitudini e risparmiare su altre spese, come emerge dalle tante testimonianze ricevute da Ilfattoquotidiano.it.

“La decisione finale spetta all’Arera che certamente – aggiunge Tabarelli – tenterà qualche intervento, con l’aiuto del governo, per limitare l’impatto della crisi sulla spesa dell’energia delle famiglie”. Il prezzo del gas è attualmente di 129 euro al Megawatt/ora, il quadruplo rispetto ad un anno fa. Il petrolio regista invece negli ultimi 12 mesi un rincaro del 50% nonostante i cali registrati nelle ultime settimane. Il valore del greggio rimane di circa il 10% al di sopra dei valori che si registravano prima dell’invasione dell’Ucraina.

Il caro-bollette sta incidendo sul tuo stile di vita? Racconta la tua storia a: redazioneweb@ilfattoquotidiano.it inserendo nell’oggetto la parola “bollette”

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tassi d’interesse, cosa dovranno fare gli imprenditori confusi e con scarse competenze finanziarie?

next
Articolo Successivo

Il Mercato elettronico della Pubblica amministrazione è in tilt da un mese. La piattaforma serve per gli acquisti di beni e servizi di Stato ed enti locali

next