Il viaggio di Salvini in Russia? Fermo restando che in passato ne ha fatte di peggio, lo conosciamo. Salvini è sempre lo stesso cazzaro di quando era vicepremier e ministro dell’Interno All’epoca avrebbe fatto le stesse cose se ci fosse stata la guerra”. Così a “Dimartedì” (La7) il direttore del Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, commenta l’iniziativa, poi abortita, di Matteo Salvini di incontrare Putin.

Travaglio aggiunge: “Salvini è semplicemente uno di quei fenomeni che vengono gonfiati dai media e da chi pensava di cavalcarli fino a farli diventare come la rana di Esopo. Poi a un certo punto si scopre che bastava uno spillino per sgonfiarli. E adesso tutto quello che fa Salvini sembra sbagliato. Ma sbagliava anche quando faceva i decreti Sicurezza o la legge sulla legittima difesa. Oggi è passato di moda e si sta gonfiando la Meloni dagli stessi poteri che gonfiavano Salvini. E infatti c’è il travaso dei voti da Salvini alla Meloni. Vediamo quanto dura la Meloni, che sicuramente è meno cazzara di Salvini“.

E chiosa: “Io ero così felice che non fosse più vicepremier e ministro dell’Interno che non ho capito per quale motivo ci fu questa grande spinta per portarci al governo dei migliori che poi ha prodotto il ritorno di Salvini e di Berlusconi nella maggioranza. Pensa che grande successo abbiamo ottenuto nel febbraio 2021: una genialata di cui si sentiva veramente la mancanza. Chi ha voluto riportare Salvini e Berlusconi al governo ora se li ciucci. Io ormai mi meraviglio soltanto della meraviglia. Salvini è sempre Salvini e Berlusconi è sempre Berlusconi”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Salvini sugli incontri con Razov: “Lavoro per la pace alla luce del sole”. L’ambasciatore: “Non ci sono ostacoli a un suo viaggio in Russia”

next