“L’offensiva degli occupanti in Donbass può rendere la regione disabitata. Vogliono ridurre in cenere Popasna, Bakhmut, Lyman e Severodoneck, come fatto a Mariupol”. Così il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un videomessaggio in cui parla dell’andamento della guerra. “Nelle città e nelle comunità vicine alla frontiera russa radunano tutti quelli che possono per riempire il posto delle persone uccise e ferite nel territorio di occupazione – aggiunge – Tutto questo, includendo la deportazione della nostra gente e gli omicidi di massa dei civili, è un’ovvia politica di genocidio da parte della Russia “.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

A Kherson sostituzione della polizia locale, a Mariupol passaporti agli abitanti e studenti a scuola di russo: Mosca organizza il post-guerra nelle zone conquistate

next
Articolo Successivo

Covid, l’analisi di Rezza: “Rt in diminuzione e ospedali tendono a decongestionarsi. Per estate tranquilla quarta dose ad anziani e fragili”

next