Muro dei 300 km/h superato e record del mondo di velocità conquistato dalla vettura a guida autonoma progettata e realizzata dal Politecnico di Milano, che ad oggi è la self driving car più veloce al mondo. La prestazione è stata ottenuta in Florida, sulla pista di atterraggio della Nasa, dove l’auto ha raggiunto una velocità media di 309,3 chilometri orari su 1 km in due tentativi consecutivi in direzione opposta in modo da annullare l’influenza del vento, superando così il precedente primato di Roborace, che non aveva superato i 282,4 km/h. Tra pochi giorni il team italiano cercherà di bissare l’impresa sulla pista automobilistica di Atlanta.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Mazda, rinnovato il museo di Hiroshima. Riapertura prevista per il 23 maggio – FOTO

next
Articolo Successivo

Toyota Proace City electric e City Verso electric, si amplia la gamma dei commerciali 100% elettrici – FOTO

next