“Bisogna fermarsi, questo è il primo punto sul quale bisogna mettersi d’accordo. Tu vuoi un maggiore invio di armi o vuoi che la guerra si fermi?”. È la domanda che Michele Santoro, ospite di Corrado Formigli a PiazzaPulita, su La7, ha rivolto a Paolo Mieli. “Sì, io voglio più armi“, ha risposto l’ex direttore del Corriere della Sera, che poi ha spiegato che è più facile che due Paesi trovino un accordo (o che non si facciano la guerra) se hanno una forza militare equivalente. “Perché quando ci fu Baghdad (la guerra in Iraq, ndr) – ha domandato Mieli – tu dicevi che era Bush che doveva fermarsi? Adesso perché non dici che Putin deve fermarsi?“. “Perché all’epoca era Bush che si doveva fermare”, è stata la replica di Santoro. “E qua?”. “In questo momento è Biden che si deve fermare“.

Video La7

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lite Minniti-Cremaschi su La7. “Lei invita a non combattere? Sinistra non ha mai disertato”. “Lei è dirigente industria armi, abbia pudore”

next
Articolo Successivo

Salvini a La7: “Meloni mette prima l’interesse del partito. Legittimo, ma di fronte a scelte scomode, non me la sono sentita di fare come lei”

next