Poco F4 GT è il primo della famiglia F4 ad arrivare in Italia, presentandosi con una cover posteriore in alluminio disponibile in tre colororazioni: nero, argento e un inusuale, ma sgargiante, giallo.

A bordo troviamo un ampio display AMOLED da 6,67” con una risoluzione di 2K a 120hz e lo Snapdragon 8 Gen 1 di Qualcomm, accoppiato nella versione da noi provata a 12GB di RAM (è disponibile anche una variante con 8GB di memoria); in termini di prestazioni il telefono si comporta molto bene, mostrando ancor di più il suo lato gaming grazie ai due pulsanti magnetici presenti sul dorso, un plus interessante.

Contenuto confezione Poco F4 GT
Contenuto confezione Poco F4 GT

La batteria da 4700 mAh si comporta egregiamente, permettendo di arrivare a serata con un uso intensivo del telefono, ovviamente a patto di non attivare la modalità gaming, in questo caso i tempi si riducono in maniera sensibile; ad ovviare questo problema troviamo nella confezione un caricabatterie da ben 120W che ricarica completamente il device in 17 minuti, senza scaldare minimamente il telefono.

Sul versante fotografico, lo smartphone di Poco presenta sul retro un sistema a tre fotocamere, la principale da 64MP, una secondaria da 8MP con lente ultra wide ed una 2MP è affidata la funzionalità macro; durante la nostra prova la fotocamera principale è stata capace di un ottima resa anche in situazioni con meno luce a disposizione, l’opzione PRO che setta il telefono nelle condizioni ottimali a seconda della luce presente convince e lo rende sicuramente un ottima opzione per chi vuole un telefono “punta e scatta”, senza dover impazzire dietro alle varie regolazione. Meno bene la fotocamera frontale da 20MP che permette scatti discreti ma che ha qualche difficoltà nelle situazioni di scarsa luminosità, ma F4 Gt non vuole essere un “selfie phone” quindi non ci è sembrato un difetto cosi rilevante.

Foto scattata con Poco F4 GT
Foto scattata con Poco F4 GT

Aggiornato alla MIUI 13 basata su Android 12 F4 GT regala prestazioni scattanti e una grande varietà di opzioni di customizzazione senza appesantire il sistema operativo, oltre a questo è possibile attivare la modalità gaming con cui programmare i tasti dorsali, feature davvero interessante per chi oltre all’uso di tutti i giorni ama regalarsi qualche partita sul treno o sul divano di casa; i tasti magnetici, che fuoriescono nel bordo laterale però non sono relegati solo al gioco, ma possono essere usati per scorciatoie o funzioni extra offrendo cosi un’interessante aggiunta all’esperienza di tutti i giorni.

Poco F4 GT è un opzione interessante per chi cerca un telefono di fascia alta che possa permettergli anche di giocare comodamente, senza però cedere all’acquisto di un telefono puramente da gaming. Il prezzo di listino di €699,90 per la versione da 12GB/265GB da noi provata lo collocano sicuramente tra gli acquisti consigliati per chi punta più sulle prestazioni che sulla fotocamera, mentre per la variante da 8GB/128GB il prezzo di listino scende a €599,90. Come ormai stanno facendo gran parte dei marchi, anche per il Poco F4 GT sarà disponibile, fino al 29 aprile, un’offerta “early bird” che vedrà il flagship di Poco offerto a 100€ in meno, vedendo dunque al lancio la variante 8GB/128GB offerta a 499,90€, mentre il modello superiore a 599,90€

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elden Ring: luci ed ombre nell’open world di From Software

next