È stato arrestato a Milano un ragazzo di 17 anni, accusato di aver rapinato e poi abusato sessualmente di un altro minorenne. L’episodio, secondo quanto ricostruito dalle indagini condotte dal Tribunale per i Minorenni di Milano, è avvenuto nel mezzanino della fermata metropolitana di Porta Romana, sabato 12 marzo. Il 17enne ha prima rapinato la vittima e poi, minacciandolo con un coltello, ha costretto il ragazzo a subire atti sessuali. In una nota, la questura ha fatto sapere che lo svolgersi dei fatti – sia la rapina sia le violenze – è stato accertato tramite le immagini dei sistemi di videosorveglianza. Ha aggiunto poi di avere la conferma fornita dalla vittima.

Grazie ai servizi di osservazione svolti nelle vicinanze della fermata metropolitana, è stato possibile rintracciare il presunto responsabile: è stato riconosciuto dagli agenti sia per i tratti somatici che, in parte, per l’abbigliamento indossato. Quando è stato fermato aveva un coltello con sé e una minima quantità di sostanza stupefacente per uso personale: il ragazzo, in stato di fermo, è stato portato alla sede penitenziaria CPA di Torino.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Sondaggi, armi all’Ucraina dall’Italia? Il 55% è contrario. E il 62% boccia l’ipotesi di entrata in guerra della Nato contro la Russia

next
Articolo Successivo

Green pass e sistema a colori non più in vigore da maggio, mascherine e dad: ecco tutte le novità del decreto del governo

next