Fallita, con un risultato ancora peggiore delle previsione, la candidatura di Elisabetta Casellati, nel centrodestra è iniziato il tutti contro tutti. Il primo segnale è stato registrato dai cronisti in Transatlantico, dove è andato in scena una lite tra Ignazio La Russa e Giovanni Toti. I due si sono infatti incrociati fuori dall’emiciclo pochi istanti dopo la notizia dei 71 franchi tiratori: “Hai già espresso la tua soddisfazione per il risultato, stai già festeggiando?”, ha detto con tono provocatorio l’ex ministro FdI rivolgendosi al governatore ligure. Toti, il cui gruppo è il primo indiziato per aver fatto mancare i voti, ha replicato: “No, vi lascio spazio, vi lascio andare avanti…”.

Pochi minuti dopo, sempre davanti ai taccuini dei cronisti, c’è stato un nuovo scambio molto acido tra i due, stavolta vicino agli ascensori del palazzo. Chi ha tradito? Viene chiesto sempre a La Russa: “Guardate tra i centristi e in Forza Italia”, ha detto. A quel punto, casualmente, è passato di nuovo Toti. E quando i giornalisti gli hanno riferito l’accusa di La Russa ha controreplicato: “Io sarei contento se avessi 70 parlamentari”, ha detto il dirigente di Coraggio Italia, ma non è così”. E La Russa, masticando amaro: “Infatti, ne hai la metà”.

Ma gli scontri tra i due sono solo i segnali di quanto sta avvenendo dentro la coalizione, allo sbando dopo la decisione di mandare al massacro la candidatura di Elisabetta Casellati. “Fratelli d’Italia, anche alla quinta votazione, si conferma come partito granitico e leale”, ha detto Giorgia Meloni in una nota nel pomeriggio. “Anche la Lega tiene. Non così per altri. C’è chi in questa elezione, dall’inizio ha apertamente lavorato per impedire la storica elezione di un presidente di centrodestra. Le decine di milioni di italiani che credono in noi non meritano di essere trattati così. Occorre prenderne atto, e ne parlerò con Matteo Salvini, per sapere cosa ne pensa”. E’ iniziata la caccia interna dei traditori.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Quirinale, il fuorionda imbarazzante di Rampelli durante la votazione: “Spegni il microfono” – Video

next
Articolo Successivo

Quirinale 2022, Salvini: “Al lavoro per una presidente donna e perché si chiuda domani. Belloni? Non faccio nomi” – Video

next