Il dito di un uomo è stato trovato davanti a una ricicleria in piazzale delle Milizie a Milano. A dare l’allarme sono stati gli addetti alla sorveglianza della discarica, che hanno contattato il 112 dopo aver bloccato uno sconosciuto che rovistava vicino al muro di cinta, tra le foglie depositate a terra. Alla domanda del vigilante che gli ha chiesto che cosa stesse cercando, l’uomo risponde: “Un dito con un anello“.

L’uomo, arrivato assieme a un altro rimasto a bordo di un’auto, ha spiegato che stava cercando due falangi del dito medio con ancora l’anello calzato di un amico. Secondo quanto ricostruito finora grazie alle immagini delle telecamere del sistema di sorveglianza, alle 20 della sera prima – martedì 25 gennaio – un’auto si è fermata nello stesso punto e sono scesi due uomini che hanno scavalcato la recinzione. All’arrivo della guardia giurata, però, sono scappati via e uno dei due avrebbe perso il dito rimasto incastrato a causa dell’anello. Il dito è stato poi ritrovato e portato all’istituto di medicina legale di piazzale Gorini per accertare la “proprietà” attraverso le impronte digitali. La persona bloccata inizialmente dal vigilante è invece riuscita a scappare prima dell’arrivo della polizia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Covid, via libera di Ema alla pillola antivirale Paxlovid di Pfizer. Kyriakides (Ue): “Può fare la differenza”

next
Articolo Successivo

“Non mi vaccino, non sono una cavia”, morta di Covid 52enne che ha rifiutato anche il ricovero

next