Lo scorso mese il New York Times aveva sostenuto che Putin stava pensando a una nuova offensiva militare per conquistare altro terreno ucraino, dopo il Donbass e la Crimea. Alcune immagini satellitari catturate nelle ultime settimane, e rilasciate il 23 dicembre, sembrano confermare quanto già si preannunciava. Infatti le foto della Maxar Technologies, una società privata statunitense, mostrano che la Russia ha continuato nelle ultime settimane a “rafforzare il suo esercito nell’annessa Crimea e in diverse aree della Russia occidentale lungo il confine con l’Ucraina”.

Secondo quanto riporta Reuters, le immagini mostrano una base in Crimea piena di centinaia di veicoli corazzati e carri armati che Mosca ha iniziato a radunare in quella zona a partire dal 13 dicembre. Un’immagine satellitare della stessa base mostrava che in ottobre era mezza vuota. Altre immagini mostrano continui accumuli di armamenti e veicoli a Yelnya, una città russa a circa 260 chilometri a nord del confine ucraino, e al campo di allenamento di Pogonovo, vicino alla città russa meridionale di Voronezh.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Omicron, più di 2mila voli cancellati nel mondo alla vigilia di Natale a causa della nuova variante

next
Articolo Successivo

Afghanistan, Kabir Haidary e la sua famiglia in salvo a Sanremo. Ilfattoquotidiano.it raccontò la storia dell’ex collaboratore: “Grazie Italia”

next