“Fossi stato io al posto di Mario Draghi oggi? Non c’è dubbio che mi avrebbero già crocifisso. Sono stato crocifisso tante volte sarebbe stata l’ennesima”. Così, Giuseppe Conte, intervenendo con ironia a Tagadà su La7, rispondendo a una domanda della conduttrice Tiziana Panella. “Credo che si possano fare tutte le valutazioni del caso, ma non c’è dubbio che il clima mediatico e gli attacchi subiti nel Conte 2 siano stati molto diversi rispetto a quelli di oggi”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bassetti a La7: “Bisogna imporre obbligo vaccinale a over 40. Facciamo come in Grecia: multa a chi è senza e vuole lavorare”

next
Articolo Successivo

“Col governo Draghi più precarietà”: lite tra Montanari e Orlando a La7. E il ministro: “Ha studiato cosa c’è nella legge di Bilancio?”

next