“I bambini, se andiamo a vedere i casi nuovi rappresentano una bella fetta, con i vaccini stiamo coprendo un settore che sta fornendo molti nuovi contagiati. Poi il bambino sarà quello che in futuro avrà meno bisogno di richiami, di terze e quarte dosi”. così il virologo Giovanni Di Perri nel primo giorno di vaccinazione ai bambini. “Siccome è un settore molto mobile, è importante proteggerlo e sarà più facile proteggerlo perché la vaccinazione in loro è molto più efficace rispetto a quello che succede negli adulti in particolare gli anziani”, ha continuato l’esperto dell’Amedeo di Savoia di Torino. La premessa, ha concluso, “è che di questo virus non ci libereremo, per cui questa vaccinazione entrerà nella fase post emergenziale a titolo pieno nel calendario vaccinale, tanto vale iniziare adesso”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Livorno, allarme focolaio in ospedale: 14 degenti contagiati dal Covid e 30 in quarantena. Analisi Asl per stabilire la variante

next
Articolo Successivo

Papa Francesco riceve Mattarella per la visita di congedo: “Grazie per la testimonianza”

next