Record di morti per Covid in Germania da 10 mesi, mentre in Gran Bretagna il premier Boris Johnson ha annunciato l’introduzione di una serie di nuove restrizioni per arginare la diffusione della variante Omicron: la principale è l’introduzione del pass vaccinale per discoteche e grandi eventi. Il governo ha deciso di implementare il cosiddetto ‘Piano B’ della sua strategia, alla luce della maggiore trasmissibilità emersa dalle prime analisi sulla nuova variante. Le misure prevedono il Green Pass vaccinale per l’ingresso in discoteche e luoghi dove si radunano grandi gruppi di persone: l’obbligo scatta, ha spiegato Johnson, nei “luoghi al coperto senza posti a sedere con più di 500 persone e luoghi all’aperto con posti a sedere e più di 4.000 persone, così come qualsiasi luogo con più di 10.000 persone”. Inoltre, il Piano B prevede il ritorno all’indicazione diffusa del lavoro da casa e l’estensione dell’uso della mascherina a gran parte dei luoghi chiusi, compresi cinema e teatri.

Intanto dal Sudafrica arriva una prima valutazione sull’impatto della variante: anche se serviranno ancora alcune settimane per un pronunciamento definitivo, secondo i ricercatori del Medical Research Council i primi dati mostrano che potrebbe essere più contagiosa ma meno grave. Si rileva infatti “l’assenza di un aumento significativo dei decessi ospedalieri in relazione al drammatico aumento del tasso di casi per la provincia di Gauteng nel suo insieme”. Ciò potrebbe essere dovuto però, avvertono, “al consueto ritardo tra casi e decessi. La tendenza diventerà più chiara nelle prossime settimane”. Di certo l’elevata percentuale di pazienti adulti – si legge nella ricerca pubblicata i primi di dicembre – e l’aumento del numero di ricoveri tra i bambini di età compresa tra 0 e 9 anni possono riflettere tassi più elevati di trasmissione rispetto alle precedenti varianti che non si traducono in tassi di ospedalizzazioni più elevati per un diagnosi primaria di Covid.

Tornando ai dati europei, la Germania ha registrato 527 decessi nelle ultime 24 ore, il numero più alto dal 12 febbraio scorso. Il totale delle vittime arriva così a 104.047. Sta però decelerando il tasso di incidenza dei casi settimanali, calato da 432 a 427 contagi per 100mila abitanti. Sono 69mila i nuovi casi registrati dal Robert Koch-Institut. Il nuovo cancelliere Olaf Scholz ha intanto scelto come ministro della Salute il medico epidemiologo Karl Lauterbach che sarà chiamato a finalizzare l’obbligo di vaccinazione anti-Covid per tutto il personale sanitario, compreso quello di assistenza agli anziani, e a dare indicazioni nel dibattito parlamentare sulla possibilità di un obbligo allargato per tutti i cittadini.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Germania, Olaf Scholz eletto cancelliere dal Bundestag. Lungo applauso per Angela Merkel che lascia dopo 16 anni

next
Articolo Successivo

Germania, le proteste dei no-vax sempre più radicali: l’allerta per le infiltrazioni di gruppi di estrema destra

next