“Non ha senso fare un tampone prima di 4 o 7 giorni dall’avvenuto (eventuale) contagio dopo un contatto con un positivo. Se lo si fa prima ed è negativo il test è del tutto inattendibile”. Così l’infettivologo Andrea Gori alla conferenza stampa organizzata dalla Regione Lombardia per chiarire i dubbi di dei cittadini sulla terza dose di vaccino anti-Covid.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Variante Omicron, il punto dell’Iss: “Ecco cosa sappiamo finora su trasmissibilità, gravità dell’infezione ed efficacia vaccini”

next
Articolo Successivo

Vaccino anti-Covid, Figliuolo alle Regioni: “Dall’1 al 12 dicembre fare 400mila dosi al giorno”. È il 40% in più dell’ultima settimana

next