I carabinieri del Nucleo informativo di Milano hanno eseguito quattro decreti di perquisizione, emessi dalla Procura antiterrorismo di Milano, coordinata da Alberto Nobili, nei confronti di appartenenti al movimento No green pass, indagati per aver avuto, nel corso delle consuete manifestazioni milanesi del sabato, “atteggiamenti prevaricatori nei confronti di alcuni giornalisti, tanto da impedire l’esercizio del diritto/dovere di cronaca”. Ai quattro è contestato il reato di “violenza privata aggravata“, commessa nel corso di manifestazioni in luogo pubblico il 16, 23 e 30 ottobre nei confronti di un giornalista del Tg5 e il 6 novembre nei confronti di un collaboratore dell’Ansa

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, monitoraggio Iss: l’incidenza cresce a 78 casi ogni 100mila abitanti, Rt arriva a 1,21. Salgono i tassi di occupazione negli ospedali

next
Articolo Successivo

La campagna vaccinale è quasi ferma: in una settimana meno di 500mila prime dosi. Solo 127.347 sono tra i 2,7 milioni di over 50 scoperti

next